Home Attualità Anzio e Nettuno si mobilitano, il 30 gennaio maxi pulizia delle spiagge

Anzio e Nettuno si mobilitano, il 30 gennaio maxi pulizia delle spiagge

Un gruppo di amici che pratica surf, un'associazione ambientalista hanno organizzato il primo flash mob nazionale con la partecipazione di 55 associazioni

269

Un gruppo di amici che pratica surf, un’associazione ambientalista hanno organizzato il primo flash mob nazionale con la partecipazione di 55 associazioni di tutta Italia. Sabato 30 gennaio dalle 10 alle 12 l’appuntamento è sul mare e anche ad Anzio e a Nettuno si è deciso di aderire all’iniziativa. L’idea parte da Livorno ma non si ferma in Toscana. “Col tam tam sui social abbiamo con sorpresa visto aumentare la partecipazione su tutto il territorio nazionale, da Anzio a Siracusa, dalla Sardegna alla Puglia alla Liguria, sarà una cosa enorme – spiega Matteo Nani dell’Associazione Sons of the Ocean – una galassia di associazioni non solo di surfisti ma anche di ricercatori universitari, scuole di vela, gruppi ambientalisti, uniti dalla consapevolezza che bisogna intervenire e al più presto per salvare non la Terra, che esisteva prima dell’essere umano ed esisterà dopo, ma noi stessi, visto che stiamo operando una sistematica distruzione della natura che ha conseguenze nefaste sulla salute delle persone”. Per la città di Anzio saranno interessate dall’evento le spiagge libere delle Grotte di Nerone e Tor Caldara, mentre a Nettuno stanno coinvolte il Tirrenino e il Belvedere.