Home Politica Anzio non dimentica, il Sindaco e Vittorio Polacco a confronto con gli...

Anzio non dimentica, il Sindaco e Vittorio Polacco a confronto con gli studenti

La Città di Anzio onora la Giornata della Memoria: l'Amministrazione De Angelis, insieme agli studenti del territorio, prosegue l'importante progetto

71
Il Sindaco di Anzio con Vittorio Polacco, prima della Pandemia

La Città di Anzio onora la Giornata della Memoria: l’Amministrazione De Angelis, insieme agli studenti del territorio, prosegue l’importante progetto “Anzio non dimentica. I valori della memoria custoditi e trasmessi ai giovani, per un futuro di pace”.
Questa mattina, dopo un intenso lavoro di programmazione, saranno oltre 1.000  gli studenti delle scuole secondarie di Anzio e Nettuno, che parteciperanno, insieme al Sindaco, Candido De Angelis, all’Assessore alle politiche della scuola, Gabriella Di Fraia, all’Assessore alle attività produttive, Valentina Salsedo ed a diversi consiglieri comunali, all’emozionante conferenza streaming con Vittorio Polacco, collegato da Roma, sopravvissuto al dramma dell’Olocausto.
“Il 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz nel 1945, – ha scritto il Sindaco, Candido De Angelis, nella missiva alle scuole secondarie del territorio – ricorre la Giornata della Memoria, istituita per ricordare e commemorare le vittime della Shoah. Per tale giornata, vista la situazione particolare che rende difficile la programmazione di attività celebrative in presenza e grazie alla disponibilità di Vittorio Polacco, allora bambino di soli 3 anni, testimone, con la sua famiglia, del dramma delle deportazioni nei campi di sterminio nazisti, sarà possibile far collegare i nostri studenti, tramite piattaforma informatica, per ascoltare la vicenda delle sue vicissitudini, sulle paure e sulla forza di rimettersi in gioco, nonostante la perdita dei familiari nei campi di sterminio”.