Home Politica Calendario ufficiale di promozione di Anzio: ecco i costi di realizzazione

Calendario ufficiale di promozione di Anzio: ecco i costi di realizzazione

Calendario Ufficiale della Città di Anzio 2021: i costi di progettazione e stampa dell'importante iniziativa culturale ed editoriale, finalizzata a promuovere

102
Calendario Ufficiale della Città di Anzio 2021: i costi di progettazione e stampa dell’importante iniziativa culturale ed editoriale, finalizzata a promuovere la conoscenza delle bellezze e delle eccellenze cittadine
Il Calendario Ufficiale della Città di Anzio 2021, fino all’esaurimento di tutte le copie disponibili, è in distribuzione gratuita, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 12.00, presso l’Ufficio del Turista e del Cittadino, in Piazza Pia, 19.
Di seguito i costi, per l’anno in corso, dell’importante iniziativa culturale ed editoriale, voluta dal Sindaco, Candido De Angelis, per promuovere la conoscenza delle bellezze e delle eccellenze territoriali, a livello locale, nazionale ed internazionale, che tanto successo ha riscosso nell’edizioni 2020 e 2021:
– determina dirigenziale 73/2020, progettazione del Calendario Culturale Istituzionale “personalizzato” Anzio 2021, composto da 14 pagine a colori, formato A3, comprensivo di progettazione creativa, impaginazione, diversi scatti fotografici esclusivi, redazione dei testi, supporto tecnico alla stampa, euro 1.500,00 complessivi. Nell’ambito dell’affidamento è stata realizzata anche l’edizione online del calendario (sfogliabile al link https://www.facebook.com/616656998369309/posts/4038522566182718/?d=n ) e la progettazione della campagna per il lancio del progetto editoriale;
– determina dirigenziale 77/2020, stampa di 1.000 copie del Calendario Culturale Istituzionale “personalizzato” Anzio 2021, 14 pagine a colori, formato A3, carta di alta qualità 200 grammi, con rilegatura a spirale, euro 2.440,00 + Iva.
Al progetto editoriale, coordinato direttamente dall’Ufficio Comunicazione Istituzionale e Promozione Turistica dell’Ente, hanno anche collaborato, gratuitamente, i fotoreporter Massimiliano Pizzi, Roberto Lo Grasso, Giuseppe Mercuri e lo stesso Carlo Verdone, che ha donato una foto del suo archivio privato, con un messaggio di saluto alla cittadinanza.