Home Cultura e Spettacolo Raccolta fondi per acquistare un respiratore polmonare per l’ospedale “Riuniti”

Raccolta fondi per acquistare un respiratore polmonare per l’ospedale “Riuniti”

Un commerciante di Anzio, Alessandro Toppetta, ha avviato una raccolta fondi con l'obiettivo di acquistare un ventilatore polmonare per il reparto Cardiologia

257

Un commerciante di Anzio, Alessandro Toppetta, ha avviato una raccolta fondi con l’obiettivo di acquistare un ventilatore polmonare per il reparto Cardiologia in UTIC dell’Ospedale di Anzio e Nettuno.
L’apparecchio costa 11.000€ ed è possibile fare una donazione sul sito gofundme.com, al seguente link ource=customer&utm_medium=copy_link&utm_campaign=p_cf+share-flow-1.
Il ventilatore polmonare permette di effettuare una ventilazione meccanica non invasiva, ossia che non richiede l’introduzione di un tubo nelle vie aeree, come accade nei pazienti intubati che si trovano in rianimazione. La ventilazione non invasiva utilizza un’interfaccia in genere costituita da una maschera, fondamentale soprattutto per i pazienti più anziani. Serve per trattare l’insufficienza respiratoria che non può essere contrastata solo con la somministrazione convenzionale dell’ossigeno. In ambito cardiologico l’insufficienza respiratoria si presenta a causa di un’insufficienza cardiaca, come nell’infarto miocardico acuto, l’edema polmonare acuto, nello shock cardiogeno, nello scompenso cardiaco, nelle forme miste in cui alla patologia cardiologica si può associare una polmonite e altro ancora. Tante le donazioni dei residenti di Anzio e Nettuno che, al momento, hanno raccolto la somma di 2mila 900 euro.