Home Politica Botta e risposta tra i consiglieri Silani e Pollastrini sull’Anagrafe nazionale

Botta e risposta tra i consiglieri Silani e Pollastrini sull’Anagrafe nazionale

"Come rappresentante delle Istituzioni comunali, mi sento chiamato in causa dalle ennesime critiche rivolte agli uffici democrafici del Comune di Anzio.

229
Il Comune di Anzio
“Come rappresentante delle Istituzioni comunali, mi sento chiamato in causa dalle ennesime critiche rivolte agli uffici democrafici del Comune di Anzio.
Sicuramente non si può criticare l’operato dei dipendenti, che non peccano di assenteismo se non purtroppo per aspetti privatamente personali legati a problematiche che per rispetto non mi sento di citare. Ritengo che chi scrive di mancanze forse non è realmente a conoscenza di quelle che sono le attività del servizio più antico del mondo che deve rispondere non solo a livello locale ma su tutto il territorio nazionale.
Quando sento parlare di percentuali di comuni che hanno aderito per l’80% all’anagrafe Nazionale mi sento di controbattere che il dato è totalmente sbagliato.
Infatti si arriva a malapena al 60% degli 8100 comuni d’Italia ed in questo 40% ci sono comuni di grandi dimensioni, vedi proprio il comune di Roma gestito proprio da un Sindaco a 5 stelle. Ritengo sia encomiabile lo sforzo profuso dal personale che specialmente in questo anno non potendo usufruire dello smart working ha pagato personalmente in termini di salute.
Per la mia diretta esperienza ho sempre trovato ed assistito da parte dei dipendenti ad atteggiamenti professionali e collaborativi mirati sempre alla risoluzione dei problemi anche in situazioni di emergenza pronti ad andare incontro ai cittadini che per vari motivi non possono essere stati in grado autonomamente di usufruire dei servizi.
Mi impegnerò personalmente affinché l’Amministrazione impieghi maggiori risorse per elevare tecnologicamente la struttura e per destinare le giuste risorse di personale visto il continuo aumento dei residenti nel nostro territorio”. Con queste parole il consigliere comunale di Anzio Matteo Silani replica a Rita Pollastrini, del Movimento 5 stelle, che ha fatto come Anzio non abbia ancora aderito all’Anagrafe nazionale. Immediata la risposta della Pollastrini, proprio sotto il post di Silani.
“Mi dispiace doverti controbattere caro Matteo Silani – replica la Pollastrini pubblicato il sito dove verificare i dati – ma i dati dell’adesione all’anagrafe nazionale dei residenti sono pubblici. Non solo il comune di Roma è già entrato ma così tantissimi altri comuni piccoli e grandi. Puoi fare la verifica qui

https://stato-migrazione.anpr.it/. Nello stesso sito ci sono il numero dei comuni che gia sono subentrati e tutti i dati aggiornati. come potrai verificare è molto più alto del 40%
Se sei a conoscenza di dati diversi ti prego di pubblicarli. Altrimenti facciamo chiacchiere. Per quanto riguarda la situazione degli uffici anagrafici ricorderai la mia interrogazione molto dettagliata in cui ho fornito tutti i dati messi a disposizione dal dirigente del servizio, da cui si evincono le carenze soprattutto di personale e di dotazioni tecniche. Ti ricordo che il sindaco rispose che non si può assumere. Intanto i cittadini aspettano mesi per un cambio di residenza che per legge è un tempo reale. Non si risolvono i problemi negandoli”.