Home Cultura e Spettacolo L’“Emanuela Loi” di Nettuno ha vinto il premio “Storie di Alternanza”

L’“Emanuela Loi” di Nettuno ha vinto il premio “Storie di Alternanza”

L’ITET “Emanuela Loi” di Nettuno ha vinto il premio “Storie di Alternanza” dedicato agli Istituti tecnici presso la camera di Commercio di Roma. L’iniziativa di Union Camere

367

’ITET “Emanuela Loi” di Nettuno ha vinto il premio “Storie di Alternanza” dedicato agli Istituti tecnici presso la camera di Commercio di Roma. L’iniziativa di Union Camere mira ad accrescere la qualità e l’efficacia dei percorsi di alternanza scuola-lavoro premiando i migliori racconti audiovisivi realizzati dalle scuole nell’ambito delle esperienze di alternanza condotte a partire dall’entrata in vigore della Legge n. 107/2015.
L’ITET “Emanuela Loi” ha raccontato l’esperienza del progetto “coding girl” realizzato in collaborazione con la Fondazione Mondo Digitale. Il progetto nasce per diffondere la parità di genere nei settori della scienza e della tecnologia. Il progetto nasce per diffondere la parità di genere nei settori della scienza e della tecnologia.
Portavoce del progetto nella scuola la Professoressa Elena Maria Brachetti che si pone l’ obiettivo di avvicinare allo studio e alle professioni della tecnologia quante più studentesse possibili. L’informatica è infatti un settore che offre ancora tanti posti di lavoro e ben remunerati a cui le giovani donne devono ambire e a volte come dice la professoressa “basta un’esperienza per scardinare un luogo comune e far nascere una passione”. La professoressa ha formato una squadra di 35 ragazze e i laboratori del nostro Istituto, in occasione di diversi eventi (settimana del codice, ora del codice, giornata delle bambine), si sono aperti al territorio e le studentesse hanno realizzato lezione di codice per le alunne delle scuole primarie e delle scuole di primo grado. Di segito il video: https://www.youtube.com/watch?v=eJUAFA1u8hk&t=5s