Home Attualità Un residente di Anzio: “Ecco le mie proposte per via della Spadellata”

Un residente di Anzio: “Ecco le mie proposte per via della Spadellata”

E' un cittadino residente in prossimità di via della Spadellata ad Anzio a rinnovare alcune proposte presentate al Comune di Anzio

354

E’ un cittadino residente in prossimità di via della Spadellata ad Anzio a rinnovare alcune proposte presentate al Comune di Anzio per tentare di risolvere l’annosa questione delle discariche abusive.
“Per risolvere alla radice la questione – ci spiega – sono state fatte all’ex assessore all’Ambiente Danilo Fontana (attualmente con delega ai Lavori pubblici), poco dopo il suo insediamento, diverse proposte, ma tutte risultate senza esito. A dire il vero l’assessore diede un iniziale  segno di interessamento, posizionando alcune barrriere di cemento (tipo “New Jersey”) nei pressi dell’incrocio tra via Spadellata e via Meucci, ma sono durate poco. Per fare ritornare via Spadellata, nel tratto sterrato, una via degna di questo nome,  sarebbero necessari decisi interventi: asfaltare via Spadellata, nel tratto tra via Meucci e via Topazio e renderla transitabile: solo il presidio della cittadinanza può impedirne lo scempio; imporre ai proprietari dei terreni adiacenti la pulizia della strada, come prevedono i regolamenti comunali (e se il comune di Anzio non lo prevede, che lo facciano regolamentare); sorveglianza da parte della polizia locale. Via della Spadellata porta il nome dell’omonimo ed adiacente sito di interesse  comunitario “Macchia della Spadellata” (tra via Ardeatina, via Cinque miglia e via Cipriani). Ho scoperto recentemente cha abbiamo anche una necropoli. In 25 anni che abito ad Anzio e Nettuno, in molti si sono riempiti la bocca della parola turismo (specialmente in campagna elettorale). Abbiamo dei tesori naturalistici ed archeologici, ma chisseneimporta, tanto c’abbiamo la bandiera blu”.