Home Cronaca Anzio, degrado in via della Spadellata: lo scempio ambientale degli incivili

Anzio, degrado in via della Spadellata: lo scempio ambientale degli incivili

Incivili, questa è l'unica parola che può venire in mente per chi ha abbandonato quintali di rifiuti in strada e ha praticamente creato una discarica

316
di Federico Arancio
Incivili, questa è l’unica parola che può venire in mente per chi ha abbandonato quintali di rifiuti in strada e ha praticamente creato una discarica a cielo aperto. Parliamo di una storia nota a tutti da fin troppo tempo: quella dello scempio ambientale di via della Spadellata ad Anzio.
Enormi cumuli di rifiuti, di rifiuti lasciati a marcire per strada, tra l’altro a pochi metri dalla discarica. Divani, cuscini, buste di plastica, elettrodomestici, c’è di tutto tra i rifiuti abbandonati, persino due auto. La situazione ormai da diversi anni è sempre la stessa. Il peggio poi viene d’estate quando l’odore nauseabondo diventa insopportabile per i residenti della zona che combattono da anni contro l’inciviltà. Girando per le vie è possibile notare come gli animali presenti in zona abbiano trascinato l’immondizia un po’ ovunque. Inoltre la zona già diverse volte è stata soggetta a roghi, con i fumi, per di più tossici, che si riversavano nele zone circostanti. Una “terra dei fuochi” a pochi passi dal centro di Lavinio Stazione. Più volte bonificata a caro prezzo per la collettività e il Comune, ma purtroppo ancora vittima degli incivili, che non hanno la minima intenzione di arrendersi.