Home Politica Il centrodestra di Anzio: “Solidali con la Giannino, si faccia chiarezza sui...

Il centrodestra di Anzio: “Solidali con la Giannino, si faccia chiarezza sui fatti”

La coalizione di centrodestra, che amministra la Città di Anzio, condanna il vile gesto subito dalla consigliera comunale, Lina Giannino, alla quale si estende

61

La coalizione di centrodestra, che amministra la Città di Anzio, condanna il vile gesto subito dalla consigliera comunale, Lina Giannino, alla quale si estende la solidarietà di tutti i rappresentanti politici.
Allo stesso tempo, presa visione della raffica di comunicati diffamatori e denigratori della Città di Anzio, unitamente ad un video di straordinaria gravità, della stessa Consigliera Comunale, in compagnia dell’ex Presidente del Consiglio Comunale di Nettuno della Giunta Chiavetta, dissoltasi per manifesta incapacità ed all’esponente del Pd di Anzio, da 40 anni sulla breccia, nonostante tutto, la coalizione esprime solidarietà a tutti i Cittadini di Anzio, che la mattina si alzano per andare a lavorare, dipinti come mafiosi. Si esprime solidarietà alle categorie produttive che, oltre all’emergenza sanitaria ed economica, si trovano a lavorare in una città dipinta come mafiosa da questi soggetti ed al nostro Sindaco, Candido De Angelis, travolto da “vergognose” dichiarazioni di chi vorrebbe sovvertire il voto libero e democratico degli elettori di questa Città.
Siamo pronti a confrontarci, con quello che resta del Partito Democratico, lunedì mattina, nella massima assise cittadina e no sulla piattaforma social, nella quale si complimentano tra loro, tutti i giorni, tra l’altro senza alcun seguito da parte dei cittadini.
Auspichiamo, nel più breve tempo possibile, che venga fatta definitivamente chiarezza su atti che, insieme a chi li subisce, offendono una Città intera ed un’Amministrazione Comunale che sta radicalmente rivoltando il territorio con nuove opere pubbliche e nuovi ed efficienti servizi per i cittadini.
Confidiamo nell’operato delle Forze dell’Ordine affinchè, celermente, venga individuato l’effettivo responsabile del vile gesto.
La Città e noi tutti, meritiamo la verità!