Home Politica Cgil, Cisl e Uil: “Assessore attacca la Polizia locale, il Sindaco prenda...

Cgil, Cisl e Uil: “Assessore attacca la Polizia locale, il Sindaco prenda posizione”

La FP CGIL Roma Sud Pomezia Castelli, la CISL FP Roma Capitale e Rieti e la UIL FPL Roma e Lazio stigmatizzano con forza quanto accaduto

340

La FP CGIL Roma Sud Pomezia Castelli, la CISL FP Roma Capitale e Rieti e la UIL FPL Roma e Lazio stigmatizzano con forza quanto accaduto questa notte a seguito di un intervento della Polizia Locale nel quale un rappresentante politico dell’istituzione del Comune di Anzio, come riportato dalla stampa nazionale e pubblicato sui social, avrebbe avuto un comportamento, a nostro giudizio, altamente disdicevole nei confronti di lavoratori che da marzo di quest’anno continuano incessantemente a svolgere la propria attività, a rischio anche della propria incolumità e salute, a favore della cittadinanza al fine di limitare la diffusione del contagio da COVID-10 tra i cittadini, cercando di fare rispettare tutte le misure adottate dal Governo, dalla Regione Lazio e dal proprio Comune, a salvaguardia della salute pubblica.
Un cittadino ma soprattutto un rappresentante delle istituzioni non può in alcun modo permettersi di avere comportamenti di questo tipo che minano, a nostro parere, la convivenza civile e per questo attendiamo un autorevole intervento del Sindaco di Anzio, a cui chiediamo inoltre che il Comune di Anzio si costituisca parte civile negli eventuali processi intentati a carico dei responsabili di tali comportamenti.