Home Politica Il Sindaco di Anzio: “Nessuno speculi sulle luminarie, il Natale è sacro”

Il Sindaco di Anzio: “Nessuno speculi sulle luminarie, il Natale è sacro”

344

Il Sindaco di Anzio, Candido De Angelis, dice la sua sugli atti adottati per i bambini e le famiglie in vista del Santo Natale: “Si muore anche di depressione e di solitudine. Importante anche il sorriso dei bambini, insieme alle loro famiglie, durante i giorni del Santo Natale. Mentre c’era chi pensava ai monopattini, invece di potenziare gli Ospedali, ad Anzio siamo intervenuti con i contributi diretti alle famiglie, sul trasporto scolastico al 50% della capienza, sulle mense, sulla riduzione della tariffa dei rifiuti, stanziando oltre un milione di euro per aiutare le persone”.
“Si muore anche di depressione, di malinconia, di solitudine, nell’impossibilità di festeggiare una ricorrenza o il Santo Natale, con i propri cari e con le persone alle quali si vuole bene. Per questo, insieme agli stanziamenti del Comune per sostenere  le famiglie in difficoltà e le categorie produttive di Anzio, colpite dall’emergenza sanitaria ed economica, abbiamo comunque impegnato le risorse, inserite nel Bilancio di Previsione, per illuminare la nostra Città ed i quartieri del territorio. Se qualcuno pensa di toglierci anche il Santo Natale ed il diritto di adottare gli atti necessari per far sorridere i bambini, ha sbagliato di grosso”.
Così interviene il Sindaco di Anzio, Candido De Angelis, in riferimento agli atti adottati dagli uffici comunali, per le luminarie e gli arredi natalizi, su tutto il territorio, in vista del Santo Natale.
“Mentre c’era chi, durante l’emergenza sanitaria – prosegue il Sindaco De Angelis – invece di preoccuparsi di potenziare i reparti Covid negli Ospedali, che sono già al collasso, adottava gli atti per i monopattini elettrici, ad Anzio, questa Amministrazione, ha potenziato il trasporto pubblico locale, il trasporto scolastico con la capienza ridotta al 50%, la didattica a distanza, il servizio mensa nelle scuole, la fornitura di arredi scolastici con la consegna di oltre 1.200 banchi monoposto, la riqualificazione del territorio e la ristrutturazione dei plessi scolastici, stanziando, inoltre, più di un milione di euro per sostenere le persone in difficoltà e le attività produttive. Anche questa mattina, nella massima riservatezza, abbiamo consegnato pacchi spesa a diverse famiglie; nei giorni scorsi gli avvisi pubblici per il taglio della tariffa dei rifiuti, sia per le utenze domestiche e che per quelle non domestiche. La Città, nonostante il dramma del Covid, è un cantiere a cielo aperto, con nuove opere pubbliche, su tutto il territorio comunale, dal centro storico a Lido dei Pini, passando per Lavinio. Anzio si farà trovare pronta e competitiva per la ripresa economica, abbiamo il dovere di farlo per i nostri figli e per la nostra gente”.
“Non consentiremo, a nessuno – ha concluso il Sindaco De Angelis – di strumentalizzare sugli atti adottati per illuminare la Città, per far sorridere un bambino o per una foto di Famiglia, con alle spalle gli le luminarie e tutti i simboli del Santo Natale”.