Home Cultura e Spettacolo L’addio a Gigi Proietti di Andrea Bianchi di Anzio, pianista e amico...

L’addio a Gigi Proietti di Andrea Bianchi di Anzio, pianista e amico da una vita

Pubblichiamo il ricordo di Gigi Proietti di Andrea Bianchi, di Anzio, il pianista che lo ha accompagnato per anni in tanti dei suoi memorabili spettacoli.

542

Pubblichiamo il ricordo di Gigi Proietti da parte di Andrea Bianchi, di Anzio, il pianista che lo ha accompagnato per anni in tanti dei suoi memorabili spettacoli. Oggi, nel giorno più brutto, quello dell’addio, poche ma sentire parole per ricordare l’amico di sempre, ma anche l’ultimo mattatore del nostro teatro.
“Un giorno triste, un giorno in cui non sai cosa scrivere, non sai cosa pensare.
Ogni parola è vana di fronte alla perdita di un amico, un Maestro.
Ho avuto l’onore ed il prestigio di condividere il palcoscenico con Gigi, il Maestro, io seduto al pianoforte mentre lui, con un’energia unica, inimitabile, recitava, cantava, ballava per oltre 3 ore davanti alla platea sempre gremita, applausi a non finire, emozioni indelebili che rimarranno per sempre scolpite nel mio cuore.
Dal 1997 fino all’ultima serata il 31 dicembre 2019 all’Auditorium Parco della Musica, a Roma.
Abbiamo condiviso cene, viaggi, prove, spettacoli e soprattutto tante risate. Tante.
L’allestimento di “Cavalli di Battaglia” a Montecatini Terme andato in onda su Rai 1, per oltre 45 giorni continuativi insieme fu un’esperienza unica. L’ultima.
Con lui scompare una parte di me e del Teatro Italiano tutto, l’ultimo mattatore del palcoscenico. Un pensiero e un abbraccio alle figlie Carlotta e Susanna e alla compagna di una vita, Sagitta.
“Benvenuti a teatro, dove tutto è finto ma niente è falso.”
Ciao Gigi
Andrea Bianchi