Home Cronaca Corso Italia Anzio, via tutte le realizzazioni abusive e le auto senza...

Corso Italia Anzio, via tutte le realizzazioni abusive e le auto senza assicurazione

Al termine delle operazioni di polizia a Corso Italia ad Anzio, in cui sono stati arrestati un uomo e una donna (ma le indagini continuano per verificare altri

2004
La serra abusiva vista da fuori

Al termine delle operazioni di polizia a Corso Italia ad Anzio, in cui sono stati arrestati un uomo e una donna (ma le indagini continuano per verificare altri coinvolgimenti) la Questura ha disposto una serie di misure immediate, dall’abbattimento dei manufatti abusivi realizzati per spacciare, compreso un baracchino in legno realizzato in un cortile al primo piano ed usato come market, ma anche delle finestre realizzate abusivamente, che saranno chiuse e, ovviamente, la sera per la marijuana destinata ad essere smantellata in poche ore. Anche sulla realizzazione dell’impianto, estremamente professionale, si sta indagando. Sul posto anche i tecnici Enele per staccare le utenze abusive. Il Commissariato ha anche chiesto la collaborazione della Polizia locale di Anzio, per la rimozione di almeno dieci vetture senza assicurazione abbandonate in zona e dell’Ufficio Ambiente del Comune, per il ripristino dello stato dei luoghi. La polizia di Anzio ha anche censito tutte le palazzine coinvolte nelle attività di spaccio, per chiedere conto al Comune di Roma della situazione abitativa delle palazzine di sua proprietà, che oltre a creare problemi di ordine sociale, sono foriere di disordini pubblici serissimi. La zona sarà anche bonificata dai cumuli di immondizia, nella speranza che il quartiere possa tornare al più presto alla normalità e ad una vita civile. I cittadini sono invitati a denunciare sempre ogni genere di reato. Solo denunciando è possibile arrivare a compiere operazioni come quella di oggi che ha restituito dignità a tutta la zona e reso giustizia ai cittadini che a Corso Italia vivono da anni e ancora ricordano quando era un quartiere normale.

Il distacco dei contatori
L’area abusiva in cui si spacciava che verrà abbattuta in giornata
La finestra abusiva che sarà chiusa