Home Attualità Il 24 ottobre è la giornata mondiale della polio, lo stendardo sui...

Il 24 ottobre è la giornata mondiale della polio, lo stendardo sui Comuni

Il Rotary Club Golfo d’Anzio – Anzio e Nettuno ed il Rotaract Anzio Nettuno hanno esposto due striscioni, sulle facciate dei Palazzi Comunali delle città di Anzio

105

Il Rotary Club Golfo d’Anzio – Anzio e Nettuno ed il Rotaract Anzio Nettuno hanno esposto due striscioni, sulle facciate dei Palazzi Comunali delle città di Anzio e Nettuno per sostenere il progetto volto ad eradicare definitivamente la polio nel mondo.
La Giornata Mondiale della Polio è stata istituita dal Rotary International oltre 10 anni fa per commemorare l’anniversario della nascita del dott. Jonas Salk, responsabile della squadra che ha sviluppato il primo vaccino antipolio iniettabile nel 1955.
Il progetto PolioPlus ha preso origine negli anni 1979-1980 da un’idea innovativa di un rotariano italiano, Sergio Mulitsch di Palmenberg, Presidente del Rotary Club Treviglio e della Pianura Bergamasca. Idea innovativa perché non era mai stata ipotizzata la possibilità che privati potessero promuovere vaccinazioni di massa. Nel 1980 nel mondo ogni giorno 1000 bambini si ammalavano di poliomielite.
Ma la realizzazione di questa idea non fu semplice. Presentava difficoltà cospicue di vario ordine, che vennero via via superate. Sergio Mulitsch conosceva Albert Sabin ideatore del vaccino antipolio orale e conobbe il prof. Paolo Neri, Direttore Generale del Laboratorio Sieroterapico Sclavo di Siena, produttore del vaccino. Sabin, rotariano fedele al motto “servire al di sopra di ogni interesse personale” rinunciò a brevettare il proprio vaccino e quindi ai relativi benefici economici per tenerne bassi i costi. Il prof. Neri anche lui rotariano, assicurò l’acquisto dei vaccini a costo di produzione.
Il Rotary Italiano aderì al progetto di Treviglio; di lì a poco anche il Rotary International seguì l’attività italiana e nel 1985 lanciò il progetto PolioPlus, con l’obiettivo preciso di eradicare la poliomielite dal mondo.
Al progetto partecipano tutti i club Rotary del mondo, le vaccinazioni interessano più di 120 Stati. All’azione del Rotary International si affiancano ora altre organizzazioni come l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’Unicef e, più recentemente, la Fondazione Melinda e Bill Gates ed altre. Il Rotary in questi anni ha vaccinato 2.500.000.000 bambini.
Tre sono i sierotipi selvaggi della polio, hanno tutti gli stessi sintomi che causano una paralisi irreversibile e anche la morte e vanno eradicati uno per uno. Il ceppo WPV2 non esiste più dal 2015; l’ultimo caso di infezione da ceppo WOV3 è stato individuato nella Nigeria settentrionale nel 2012. Da allora, la forza e la portata del sistema di sorveglianza globale del programma di eradicazione hanno avuto un ruolo essenziale nel verificare che anche questo ceppo dal 2019 non esiste più in nessuna parte del mondo. Dopo l’eradicazione del vaiolo e del poliovirus selvaggio di tipo 2, questa è una conquista storica per l’umanità.
Ad oggi ne rimane solo uno ancora da debellare e la definitiva eradicazione della polio sarà una pietra miliare per la salute globale. Il Rotary International resta pienamente impegnato ad assicurare che siano disponibili tutte le risorse necessarie per raggiungere il successo finale. Il poliovirus WPV1 rimane presente in due soli Paesi, Afghanistan e Pakistan. Il Rotary International ed i suoi partner non si possono certo fermare adesso, assicurando il proprio costante impegno in questo progetto. Aiutateci a “percorrere l’ultimo miglio” donando, quanto possibile, al seguente link:

https://www.paypal.com/donate?hosted_button_id=PS2WPDT9T9DM4

Il Rotary Club Golfo d’Anzio – Anzio e Nettuno ed il Rotaract Anzio e Nettuno ringraziano i Sindaci e le Amministrazioni comunali di Anzio e Nettuno per la sensibilità dimostrata in occasione della Giornata Mondiale della Poliomielite del 24 ottobre 2020.