Home Attualità Santuario in festa a Nettuno per il compleanno di Santa Maria Goretti

Santuario in festa a Nettuno per il compleanno di Santa Maria Goretti

Un ottobre ricco  di appuntamenti al Santuario in cui si attende il Compleanno di Santa Maria Goretti nel 70° della sua canonizzazione.

239

Un ottobre ricco  di appuntamenti al Santuario in cui si attende il Compleanno di Santa Maria Goretti nel 70° della sua canonizzazione.
Sarà un ottobre dedicato alla preghiera del Rosario quello che è previsto presso la Basilica di Nostra Signora delle Grazie e Santa Maria Goretti di  Nettuno. Sabato 3 ottobre  al termine della Santa Messa delle 18 vi sarà il primo appuntamento di “Un’ ora con Maria”, il rosario meditato ed animato dai “Giovani del Santuario”, appuntamento che proseguirà fino a Maggio in attesa della festa solenne in onore della Madonna. La recita del Rosario è poi prevista quotidianamente alle 17.30 per tutto il mese di ottobre.
Il giorno 16 ottobre, anniversario della nascita di S. Maria Goretti a celebrare la Messa solenne delle 18 sarà Monsignor Francesco Manenti vescovo  della diocesi di Senigallia. Prenderanno parte alla celebrazione il Sindaco di Corinaldo Matteo Principi ed il parroco  della città marchigiana Don Giuseppe Bartera  proprio allo scopo di  sottolineare il legame fra Nettuno e Corinaldo  luogo natio della piccola Marietta. Non mancherà un momento conviviale per festeggiare questa giornata speciale. Al termine della S. messa, grazie alla “Corale Città di Nettuno” vi sarà infatti una rassegna di Corali polifoniche che avranno come ospiti la corale “San Carlo” di Sezze e  la corale  “ Canticorum Jubilo” di Roma. “Invitiamo tutti in Santuario – dice Padre Pasquale Gravante, rettore della Basilica – l’emergenza sanitaria ha per questo 16 ottobre impedito il consueto appuntamento insieme ai nostri giovani nelle scuole elementari del territorio. Invitiamo però a partecipare ai vari appuntamenti che si terranno in Santuario. Con la nostra preghiera siamo vicini ai laici e in particolare  ai piccoli alunni che non abbiamo potuto incontrare ma che hanno sempre accolto con entusiasmo la figura di Marietta, la bambina di Dio”.