Home Cultura e Spettacolo L’Istituto Trafelli di Nettuno accoglie in sicurezza per un nuovo inizio

L’Istituto Trafelli di Nettuno accoglie in sicurezza per un nuovo inizio

564
L'ingresso dell'Itis Trafelli

Dall’otto settembre continua in presenza, la campagna di informazione e accoglienza degli studenti e famiglie delle classi prime per l’avvio del nuovo anno scolastico, con la rigorosa applicazione del protocollo di sicurezza.
Ad attenderli la Dirigente scolastica professoressa Alessandra Savarese con il supporto di tutto il personale scolastico, docenti ed Ata, impegnati a far toccare con mano, in un percorso guidato, tutte le misure messe in campo con il supporto delle professionalità a ciò deputate, RSPP ing. Prof. Claudio Valeri e medico competente, per assicurare un rientro in sicurezza: aule con banchi distanziati, dispenser di gel igienizzanti nei corridoi, segnaletica orizzontale, segnaposto nelle aule, nei laboratori e in aula magna, registro degli accessi, ingressi differenziati.
Un tour de force quello sostenuto dalla Dirigente scolastica dell’Istituto Trafelli che, partendo dalla presentazione del patto di corresponsabilità, ha poi Illustrato il protocollo del rientro in sicurezza,rispondendo inoltre alle richieste di chiarimento delle famiglie. Atto dovuto, in quanto fortemente raccomandato dagli Enti preposti, Ministero dell’Istruzione in primis e CTS, ma soprattutto voluto dalla dirigenza per riprendere la relazione con tutti gli attori della comunità educante.
L’occasione ha consentito di informare gli studenti e le famiglie dei campi d’azione dell’Istituzione scolastica relativamente alla realizzazione di strutture ed infrastrutture e all’investimento in risorse immateriali quali la formazione. La dirigente ha quindi comunicato che la Città metropolitana di Roma provvederà a breve alla realizzazione di due nuove aule, una delle quali trasformata in ambiente d’apprendimento innovativo grazie ai finanziamenti PNSD, che è previsto l’acquisto di tensostrutture da allestire negli spazi esterni e che sono in fase di consegna le smart-tv che consentiranno agli studenti di poter seguire da remoto le attività didattiche svolte in presenza e frequentare così attraverso la didattica digitale integrata.
In merito agli investimenti immateriali ha fatto riferimento alle attività formative cui hanno partecipato i docenti e il personale ATA per garantire il rientro in sicurezza ma anche a quelle che hanno coinvolto specificamente i docenti per potenziare la loro professionalità al fine di rendere più funzionale la didattica digitale integrata.
La dirigente ha riferito inoltre che la scuola garantisce il diritto allo studio assicurando il comodato d’uso dei dispositivi informatici alle famiglie che ne faranno richiesta, sottolineando che gli studenti delle classi prime, all’inizio del percorso formativo del secondo ciclo d’istruzione, seguiranno le lezioni in presenza fino all’arrivo dei banchi monoposto, in deroga alla normativa vigente come concesso dalla nota dell’USR Lazio dell’Usrl del 13 agosto 2020, altrettanto le classi quinte, pur non in deroga.
Ad alternarsi in una didattica a distanza saranno invece le classi : 2^,3^ e 4^.
Sono stati presentati alla comunità educante i Referenti Covid-19 i proff.ri Pergoli e Zorzetti,  che hanno il compito di segnalare al referente del DdP dell’Asl,i presunti casi di focolai, ed è stato inoltre evidenziato l’interesse dell’Istituzione scolastica al benessere degli studenti e pertanto la dirigente ha informato della presenza del servizio Sportello di ascolto che,previa autorizzazione dei familiari, assicurerà supporto agli studenti; invita inoltre tutti i presenti ad utilizzare l’App immuni e a considerare come unica fonte di informazione il sito istituzionale del Trafelli.
Ampia  la soddisfazione delle famiglie che hanno apprezzato l’accoglienza dell’Istituto, che ha soddisfatto le richieste di tutti.