Home Politica Il Pd di Nettuno: “Maggioranza affamata di potere e irresponsabile”

Il Pd di Nettuno: “Maggioranza affamata di potere e irresponsabile”

120
La sede del Pd di Nettuno

“Probabilmente la nostra amministrazione è convinta che i cittadini siano ormai presi dalle vacanze, dal sole e dalla spiaggia e non osservino ciò che si sta consumando sotto i loro occhi.
Continuano, nella maggioranza, incessantemente giochi di potere e di spartizione. Il Sindaco Coppola è sempre più imbrigliato da alcuni personaggi intenti esclusivamente a soddisfare le personali richieste perché affamati di potere.
Ufficialmente ha comunicato la nuova giunta esecutiva (a dire il vero poco differente dalla precedente in quanto è avvenuto solo uno scambio di deleghe) in cui manca la rappresentanza di una parte della maggioranza, operazione quanto mai pericolosa perché potrebbe scatenare lo scontento di quest’ultima.
Sicuramente l’amministrazione ha cercato di fare alcune azioni volte al miglioramento urbano; ad esempio ha abbellito le rotonde con diversi fiori senza programmarne però un adeguato innaffiamento estivo con un risultato sicuramente scadente che di certo niente a che vedere con quello che dovrebbe essere il decoro urbano. Ha asfaltato diverse strade, abbandonandole però a sé stesse tant’è vero che sono già evidenti alcuni segnali di crollo del manto stradale. Nulla poi si è fatto per aumentare l’illuminazione con la conseguenza che in alcuni quartieri della città è quasi pericoloso girare a piedi.
Il fine settimana la città si riempie di turisti e non ci risulta avviato il reclutamento di vigili urbani stagionali.
Non è stato ancora richiesto ai cittadini il consueto pagamento della TARI il cui ritardo è da attribuirsi probabilmente allo slittamento dei pagamenti causa COVID, questo comporterà inevitabilmente che la quota si sommerà alla TARI del 2021 per cui i cittadini troveranno una amara sorpresa e dovranno pagare a caro prezzo questo ritardo.
Non sono giunte notizie relative sulle modalità di avvio del protocollo di sicurezza per il rientro a scuola. Ma la cosa più grave è relativa al bilancio: il Sindaco e tutta la sua maggioranza dimostrano, in questo campo, una totale assenza di responsabilità, infatti, nonostante la lettera inviata dalla prefettura (pena il commissariamento) sembra completamente sorda e impreparata ad uno degli impegni più importanti per la gestione della cosa pubblica. Nettuno non merita tutto ciò!
Siamo convinti che tra un paio di settimane riprenderanno i litigi e le affannose corse alle poltrone mentre settembre è alle porte con la ripresa di tutte le attività e con la ripartenza delle scuole. Questo autunno sarà sicuramente difficile, la pandemia ci ha costretto a modificare radicalmente le nostre vite e per una tempestiva ripresa necessitano importanti decisioni! Ma probabilmente questi argomenti non stanno a cuore al Sindaco e a tutta la sua nuova giunta che, ricordiamo ai cittadini, abbiamo continuato a pagare (circa 18000 euro) mentre le loro deleghe erano cessate”.
Così in una nota stampa il Partito Democratico di Nettuno.