Home Politica Il Sindaco di Anzio replica alla Giannino: “Semina solo odio sui social”

Il Sindaco di Anzio replica alla Giannino: “Semina solo odio sui social”

546
Candido De Angelis

“Pecorella smarrita in Consiglio Comunale per manifesta incapacità politica e leonessa da tastiera sui social, con un odio senza eguali riversato, tramite una satira farlocca, sulla Città, sul Sindaco, sulle Istituzioni, sulle Donne e sulle Categorie Produttive che, con straordinario impegno, stanno lavorando per superare la drammatica crisi economica generata dal covid 19. Parlare in questo modo dispregiativo di Anzio, anche il primo giorno del mese di agosto, vuol dire non avere minimamente compreso la carica rappresentativa che si ricopre”.
È la replica del Sindaco di Anzio, Candido De Angelis, in riferimento ad un comunicato stampa del Consigliere Pd sul tema delle “fontanelle”, tra l’altro gestite dalla società Acqualatina.
“Ad Anzio – prosegue il Sindaco De Angelis – abbiamo approvato il Bilancio di previsione lo scorso dicembre, il rendiconto di gestione prima dell’estate, stanziato 1 milione di euro per le famiglie e le imprese colpite dal covid, avviato nuove opere pubbliche per circa 10 milioni di euro, conquistato la Bandiera Blu e la Bandiera Verde, unica città di mare della Provincia, riattivato l’Ufficio del Turista, aperto fino alle 23.00. Tutti i giorni, a disposizione dei turisti e dei cittadini, ci sono navette gratuite, aree parcheggio gratuite, trenini turistici gratuiti, mostre importanti gratuite, depuratori che funzionano, spiagge pubbliche di inestimabile bellezza ad ingresso contingentato, organizzato e controllato. Tutto questo non conta per qualche fenomeno da tastiera, il vero problema di Anzio sono le fontanelle e gli obiettivi raggiunti dall’Amministrazione”.
“Anche nell’ultimo Consiglio Comunale – prosegue il Sindaco – mentre veniva evidenziata dal sottoscritto l’importanza di approvare un unico ordine del giorno sul tema della sicurezza, il consigliere del Pd, inveendo durante la sospensione dei lavori, contro il capogruppo 5 Stelle, ha strumentalmente evitato ogni forma di mediazione. Se agli esponenti Pd non è rimasto che seminare odio sui social, fortunatamente – conclude il Sindaco – i partiti del centrodestra sono presenti sul territorio, con tutta una serie di iniziative finalizzate a parlare con le persone, per comprenderne i bisogni e per ricercare soluzioni concrete alle loro legittime istanze”.