Home Cronaca Accordo con Pezzolla e Vaudi per la formazione della Polizia locale di...

Accordo con Pezzolla e Vaudi per la formazione della Polizia locale di Nettuno

399
Benedetto Sajeva

E’ stato il Dirigente della Polizia locale di Nettuno, Benedetto Sajeva, a stringere un accordo per la Formazione del Corpo di Polizia locale.
“In riferimento al nuovo regolamento cittadino, che ha integrato e modificato il Regolamento del Corpo di Polizia Locale al Regolamento Regionale concernente le uniformi, i gradi, i segni distintivi, i veicoli e gli strumenti di autotutela delle Polizie Locali del Lazio prevedendo negli assetti organizzativi la figura del “sottufficiale” (…) si rende opportuno – si legge nella Determina dirigenziale – qualificare ulteriormente le competenze e le funzioni della Polizia Locale, in un’ottica di maggiore rispondenza al raggiungimento degli obiettivi che sono a fondamento della mission della stessa (…) il personale del Corpo di polizia locale è tenuto a partecipare alle iniziative volte all’aggiornamento e alla riqualificazione professionale; l’aggiornamento e la riqualificazione del personale in servizio sono assicurati anche attraverso lezioni, seminari o giornate di studio. Considerato che sul territorio di Nettuno è presente una prestigiosa scuola di Polizia di Stato creando le condizioni per avere sul territorio tra i migliori istruttori nazionali di difesa personale, comunicazione non verbale, uso materiale in dotazione, tra questi figurano Marcello Pezzolla e Nello Vaudi che, contattati per le vie brevi, hanno dato immediata disponibilità ad eseguire alcuni cicli di formazione gratuita finalizzata ad acquisire la conoscenza delle varie tecniche di base nelle more di concordare delle convenzioni nell’ambito di più ampie prospettive; gli stessi , oltre al curriculum, hanno presentato delle proposte con l’intesa di adeguarle alle reali esigenze”. Il Dirigente quindi, determina di avviare una collaborazione gratuita, con i due istruttor finalizzata ad un primo corretto approccio del Corpo di Polizia Locale verso tecniche di difesa personale, uso strumenti in dotazione e non, e quant’altro utile per affrontare al meglio problematiche di sicurezza cittadina. Il Dirigente ha poi previsto di considerare il piano formativo aperto anche ad uno strettissimo numero di altri dipendenti comunali, fuori dal Corpo di Polizia Locale, qualora ne facciano richiesta.