Home Cronaca Pescatore annegato, il Console della Tunisia ospite della Capitaneria di Anzio

Pescatore annegato, il Console della Tunisia ospite della Capitaneria di Anzio

357

Nella giornata di ieri il Console della Tunisia a Roma, Chokri Sebri, si è recato in visita non ufficiale presso l’Ufficio Circondariale Marittimo di Anzio, ed ha avuto il desiderio di esprimere, a nome della comunità tunisina residente, il ringraziamento per l’impegno e la prontezza operativa profusa dal personale intervenuto nell’affondamento del Motopeschereccio di Anzio La Gabriella avvenuto in data del 4 giugno, nonché per l’umanità dimostrata nell’occasione. A darne notizia il Comandante della Capitaneria di Anzio Luca Giotta. Il Comune di Anzio, lo ricordiamo, ha istituito il lutto cittadino per ricordare il pescatore deceduto durante l’affondamento. Si tratta del 55enne cittadino tunisino Fathi Ben Salem, noto a tutti al porto come Peppe, marinaio esperto che non è riuscito a superare l’affidamento a causa di una profonda ferita all’addome. A fare chiarezza sulla dinamica dell’incidente sarà proprio il personale della Capitaneria.