Home Cronaca Truffatrice di Anzio arrestata a Santo Domingo, deve scontare 13 anni

Truffatrice di Anzio arrestata a Santo Domingo, deve scontare 13 anni

1660
I Carabinieri

E’ stata arrestata e rimpatriata Teresa Amante una donna di Messina che ha vissuto tra la Sicilia, Genova e Anzio, e che era fuggita a Santo Domingo, nei Caraibi, per sfuggire ad una condanna definitiva a 13 anni per associazione a delinquere finalizzata alla truffa. Viveva in una villa con piscina in Sudamerica con un’identità falsa, frequentava uomini facoltosi americani e canadesi che soggiornavano sull’isola, dava sontuose feste che duravano fino all’alba, si era tagliata i capelli e rifatta il guardaroba per far credere di essere una ricca ereditiera nel suo buen ritiro. Invece era l’ennesima messinscena di una truffa della 57enne specializzata nel raggirare gli anziani portandogli via gioielli e risparmi.
Lo scorso fine settimana si sono presentati alla sua porta gli agenti italiani e dominicani dell’Interpol e l’hanno arrestata mentre nuotava in piscina in compagnia di amici. Pensava di essere al sicuro e che nessuno sarebbe andato oltre oceano a cercarla, invece è stata incastrata dagli investigatori di polizia, carabinieri e finanzieri dello Scip, il Servizio di Cooperazione internazionale di polizia.
Questa mattina la truffatrice è atterrata all’aeroporto di Fiumicino in compagnia di altri sette pregiudicati che speravano di farla franca nel mare dei Caraibi. Insieme alla truffatrice siciliana hanno viaggiato l’ex vice presidente del Padova Calcio Oliviero Zilio che costruiva resort ed è stato condannato per bancarotta fraudolenta, il camorrista che ricicla capitali sporchi del clan Contini, un imprenditore del nord in fuga dopo aver lasciato voragini finanziarie, il narcotrafficante di cocaina che ormai aveva messo su una catena di ristoranti rinomati a Santo Domingo, un responsabile di bancarotta, il sospettato di contraffazione. Teresa Amante deve scontare 13 anni di carcere per sette condanne, dalle carte processuali risulta che abbia rubato, circuendo anziani ultraottantenni centinaia di migliaia di euro in denaro e gioielli fra febbraio e luglio del 2009.