Home Cronaca Ultraleggero caduto a Nettuno, muoiono due ventenni provetti nuotatori

Ultraleggero caduto a Nettuno, muoiono due ventenni provetti nuotatori

1855

Sono due giovanissimi nuotatori, uno di Roma l’altro di Castrocaro terme, le vittime della caduta di un ultraleggero questa mattina a Nettuno. Secondo quanto si è appreso dalle forze di polizia che stanno indagando sulla dinamica dell’incidente, a bordo dell’aerei c’erano i due ragazzi, uno pilota esperto nonostante al giovane età, l’altro invece no. Si tratta di Gioele Rossetti 23 anni e Fabio Lombini 22 anni, che in questo periodo si stavano allenando insieme al centro sportivo di Ostia. Sul posto i carabinieri di Anzio e Nettuno e i vigili del fuoco. A quanto riferito dai vigili del fuoco da alcuni testimoni che hanno assistito all’incidente, l’aereo sarebbe caduto poco dopo il decollo e ha preso fuoco, forse prima di schiantarsi al suolo. Sarà sicuramente un sopralluogo tecnico a dover chiarire le cause dell’incidente, e non si esclude un guasto al motore. L’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv) ha aperto un’inchiesta sull’incidente all’ultraleggero caduto a Nettuno ed inviato un proprio investigatore sul luogo dell’evento.