Home Attualità Maria Cupelli: “Anzio non trasgredisce, le cose belle vanno raccontate”

Maria Cupelli: “Anzio non trasgredisce, le cose belle vanno raccontate”

524

Vi proponiamo di seguito la riflessione social di Maria Cupelli, esponente della Polizia locale di Anzio, che racconta il suo fine settimana di controlli per l’emergenza coronavirus.

“Anzio non trasgredisce e le cose positive vanno raccontate. Il bilancio di due giorni di lavoro in qualità di Agente di Polizia Locale, per far rispettare le note “misure di contenimento” in un week end di sole, è senza dubbio positivo.
Pochissimi i cittadini intercettati a passeggio, tutti (o quasi) nelle vicinanze delle proprie abitazioni con cani al seguito, nessuno ha manifestato insofferenza all’invito di rientrare quanto prima in casa, tutti informatissimi sulle misure di contenimento e relative penalità, soprattutto tutti coscienti dello stato di emergenza e della necessità di restare a casa.
La circolazione delle autovetture ridottissima, tutti i conducenti (o quasi), con autocertificazione al seguito per gli spostamenti previsti dal decreto.
Per quanto la situazione lo possa consentire si è respirato un clima di civile collaborazione, non sono mancati i ringraziamenti da parte dei cittadini agli Agenti di Polizia Locale per il lavoro paziente e capillare svolto sul territorio a salvaguardia della salute di tutta la comunità. Cosa che, lo ammetto, fa piacere.
Qualcuno o qualcosa sarà anche sfuggito… ma considerando che siamo una cittadina di circa 60 mila abitanti abituati a godere del sole, del mare e dell’aria aperta, credo non ci si possa lamentare.
I dati positivi in termini di minor contagi pervenuti da tutta la provincia di Roma (escluso purtroppo qualche caso), sono anche il risultato di comportamenti seri e consapevoli.
P.s. scusate la foto non in tema ma è troppo bella, scattata stamane alle 7 appena preso servizio”.