Home Attualità Coronavirus, sostegno e raccolta speciale a Nettuno per i quarantenati

Coronavirus, sostegno e raccolta speciale a Nettuno per i quarantenati

601

Non si ferma mai il lavoro del tavolo di coordinamento dell’emergenza Coronavirus a Nettuno. Questa mattina il Dirigente alla Polizia locale Benedetto Sajeva, che sta portando avanti, in strettissima collaborazione con i Servizi sociali e con tutte le componenti del comune di Nettuno, una serie di azioni a tutela dei cittadini, ha coordinato un incontro tra la Tekneko, la Polizia locale e i Sevizi sociali per il sostegno alle famiglie in quarantena. La ditta che raccoglie i rifiuti ha attuato, grazie alla collaborazione di una ditta specializzata, la raccolta speciale per chi è stato vicino a pazienti positivi.
Le persone in quarantena non devono differenziare i rifiuti ma chiudere tutti gli scarti in una doppia busta chiusa e sigillarla. I loro rifiuti verranno ritirati fuori dalla porta di casa da personale specializzato, che santificherà i sacchetti sul posto e li butterà in apposti contenitori per ‘rifiuti speciali’. La raccolta è prevista martedì e venerdì. Un operatore chiamerà le persone coinvolte per il ritiro in modo che i rifiuti non stazionino mai fuori dalle abitazioni. Il servizio di raccolta riguarda al momento 60 famiglie circa. Tutte queste famiglie saranno contattate, tra oggi e domani, dal personal dei servizi sociali, che si qualificherà in maniera chiara per evitare truffe di ogni genere, e chiederà se è necessario offrire supporto per la spesa o per altre esigenze, dal dialogo con con chi è solo, all’acquisto di farmaci, al pagamento delle utenze. “Siamo sempre al lavoro su questa emergenza – spiega il Dirigente Sajeva – per stare vicino ai cittadini per ogni possibile esigenza che si viene a creare in una situazione come quella attuale che non è in alcun modo programmabile. stiamo tutti facendo del nostro meglio per riuscire a dare le risate che servono ai cittadini”.