Home Politica Il Sindaco di Ardea fa marcia indietro sui varchi e ringrazia Anzio...

Il Sindaco di Ardea fa marcia indietro sui varchi e ringrazia Anzio e Pomezia

720

Passo falso del Sindaco di Ardea, che fa marcia indietro sui varchi e ringrazia i sindaci dei comuni limitrofi, dopo i disagi di ieri, che avrebbe dovuto consultare prima di decidere per la chiusura.
“Da domani mattina, 2 aprile, saranno riaperti due varchi ai confini con i comuni limitrofi. È grazie alla collaborazione del Sindaco di Anzio, Candido De Angelis e a quella del Sindaco di Pomezia, Adriano Zuccalà, che presidieranno con le loro pattuglie della Ppll il varco di Via Ardeatina e quello di via di Campo Selva, che potremo continuare a garantire il controllo di accesso al territorio alle sole persone autorizzate secondo quanto previsto dal Dpcm del 30 marzo 2020″.
È quanto si legge in una nota del sindaco di Ardea Mario Savarese che si è reso protagonista di un’assurda ordinanza di chiusura del territorio comunale di Ardea, con la creazione di varchi chiusi e senza personale che hanno creato problemi di ordine pubblico (con liti agli accessi presidiati da perdonala della Protezione civile) e disagi alla popolazione residente nei comuni limitrofi, tra cui proprio Anzio e Pomezia che dovevano passare sulla strada di collegamento per raggiungere il posto di lavoro e le attività commerciali“Il confine – continua Savarese – sul Lungomare degli Ardeatini/Lungomare delle Meduse continuerà ad essere presidiato dalle forze locali. Ringrazio veramente di cuore, a nome di tutta la cittadinanza, i due colleghi impegnati come noi a contenere il contagio”. La misura è stata presa dal Sindaco Savarese in eccesso rispetto alle disposizioni di legge e in modo immotivato rispetto ai ‘numeri’ del contagio di Ardea e, soprattutto, è stata presa senza un preventivo dialogo con i comuni limitrofi che avrebbero evitato 48 ore di disagi e soprattutto che il personale della protezione civile finisse in prima linea e a rischio aggressione.

“La collaborazione è per noi preziosissima – conclude la nota – giacché abbiamo in forza soltanto23 addetti alla polizia locale coadiuvati dagli uomini della tenenza dei Carabinieri. Poche risorse per un territorio vasto come il nostro, che ha quattordici accessi al comune, da controllare h24″. Il Sindaco Savarese sembra non considerare che il Comune di Anzio ha lo stesso problema, con personale sotto dimensionati per un territorio che da Lido dei Pini fino al confine con Nettuno. Nella giornata di ieri molti cittadini, che hanno trovato il varco chiuso, hanno chiamato il 112. Sull’episodio le forze di polizia hanno fatto una segnalazione in Procura.