Home Politica Coronavirus, appello di Gianni Cancelli ai nettunesi: “Facciamoci sentire”

Coronavirus, appello di Gianni Cancelli ai nettunesi: “Facciamoci sentire”

1613
Gianni Cancelli e Renato Innocca

Arriva da uno dei fondatori del Patto per Nettuno, Gianni Cancelli, un appello alla Nostra comunità cittadina.

“Dopo aver più volte ‘sventolato’ i numeri le statistiche  le percentuali sui positivi  nel nostro comune, peraltro aggravatisi nelle ultime ore (tre morti) e si dice altri positivi, ma per questo aspettiamo i dati ufficiali,  mi sto rendendo conto che nulla si sta facendo  di serio e importante, non bisogna essere dei medici per capire che una patologia così grave non si può curare con l’aspirina, non voglio entrare in merito al contesto sanitario, che va lasciato agli addetti ai lavori che siano pero’ competenti e specializzati per questo tipo di patologie.

Mi rivolgo  al sindaco, agli assessori, ai consiglieri comunali tutti, (mi raccomando leggete bene, non è una critica, non è proprio il momento di fare critiche o dare le pagelle a chi è più bravo o meno) è il momento, (sperando che non  sia già tardi) per intervenire subito, compatti e determinati togliendosi la casacca di partito, sollecitando chi ne ha il potere, a valutare questa situazione che i numeri  e le percentuali ci danno fuori sequenza, da che mondo è mondo i numeri sono stati sempre impietosi! E leggendoli con attenzione ti fanno sempre capire qualcosa.

Siamo il primo paese della provincia nel rapporto  positivi/ abitanti   e positivi provincia/abitanti provincia. Vi sembra poco???? In questi momenti bisogna prendersi tutte le responsabilita’ contabili  amministrative decisionali operative senza guardare in faccia nessuno, senza crearsi problemi, ho gia’ detto che e’ meglio sbagliare per eccesso di prudenza; sbagliare per difetto di prudenza puo’ portare a situazioni drammatiche. Non c ‘e’ piu’ spazio e non c’e’ piu’ tempo bisogna agire subito  immediatamente  senza ulteriori indugi, va bene la devozione alla Madonna, ma bisogna andare oltre…… condivido l’intervento del consigliere Mancini, tutte le risorse finanziarie del comune, dopo gli stipendi, vanno indirizzate e messe a disposizione per fronteggiare questa situazione, poi si vedra’ come posizionarle in bilancio, va convocato il consiglio comunale straordinario nei modi previsti dalla legge (in streaming  o telefonicamente) e votare un odg che autorizza l’amministrazione a compiere tutti gli atti  straordinari che necessitano per fronteggiare questa situazione (ecco perche’ parlavo di commissariare il bilancio)  tutte le variazioni, bloccare tutti i peg, revocare tutte le determine che impegnano il bilancio, (vorrei sapere a che serve in questo momento impegnare soldi per la manutenzione delle strade o di quanto altro visto che da casa neanche si puo’ uscire) confrontarsi subito con le ditte che erogano dei servizi pubblici (per esempio chi opera nel campo dei rifiuti) e concordare subito che tipo di pagamenti si possono fare, perche’ vanno comunque a cascata garantiti gli stipendi a chi lavora, idem per la Poseidon, lasciamo perdere tutte questi appelli che non servono, anche se vanno fatti, ma sappiamo tutti che adesso bisogna fare fatti concreti, iniziative tese solo a tutelare la salute dei cittadini. Non piu’ parole, se non vogliamo nelle prossime settimane  piangere per qualcuno, ci sono famiglie che gia’ lo stanno facendo!!!!  Facciamo tutti sentire la nostra voce la nostra protesta  la nostra rabbia il nostro malumore, senza colore politico, senza essere volgari ma composti  educati come noi popolo nettunese sappiamo fare  per i credenti “che il signore ci aiuti”  per i non credenti “speriamo di farcela”.