Home Politica Ecocentro e videsorveglianza, Mancini e Sanetti: “Servono risposte”

Ecocentro e videsorveglianza, Mancini e Sanetti: “Servono risposte”

94
Daniele Mancini e Simona Sanetti

“Durante il consiglio comunale del 7 agosto abbiamo presentato un interrogazione a risposta scritta al Sindaco di Nettuno e alla maggioranza sulla questione della realizzazione dell’Ecocentro Comunale: lo stato dell’iter amministrativo e l’indirizzo politico dato ai responsabili del settore ambiente rispetto questa necessità di tutta la comunità che ormai dal lontano 2012 non ha avuto ancora risposte”. Lo scrivono in un post su Fb i consiglieri comunali di Nettuno progetto comunale Daniele Mancini e Simona Sanetti.
“Abbiamo chiesto di conoscere il cronoprogramma tecnico-operativo anche in previsione della nuova aggiudicazione del servizio raccolta dei rifiuti – aggiungono – il 6 settembre scadranno i 30 gg per avere una risposta e capire come poter dotare finalmente Nettuno del suo Ecocentro Comunale. Noi siamo pronti a fare la nostra parte e dare risposte serie e concrete non solo al nostro elettorato ma a tutti i nettunesi. Siamo dalla parte dei cittadini e vogliamo una Nettuno migliore. Seguiremo da vicino la questione, avendola sbloccata in soli 18 mesi, nell’interesse pubblico con spirito costruttivo e collaborativo, come sempre, ma anche con molta attenzione e determinazione per il bene comune.
Queste immagini all’esterno dell’ Ecocentro ‘temporaneo’ (nella foto) nella zona industriale di Nettuno non sono più accettabili per una Città moderna e civile. Che fine ha fatto la rete di tele videosorveglianza che abbiamo progettato e finanziato nel 2017? Perché ancora non è funzionante e operativa? A chi giova tutto questo? L’unica certezza è che per responsabilità di “altri” i nettunesi pagheranno bonifiche e smaltimento di tutte le discariche abusive sul territorio comunale”.