Home Politica La Sanetti in consiglio: “Con noi eventi e piazze piene”, Mauro: “5...

La Sanetti in consiglio: “Con noi eventi e piazze piene”, Mauro: “5 anni di nulla”

710
Alessandro Mauro
L’ex assessore di Nettuno Simona Sanetti

Uno dei punti più caldi del consiglio comunale di Nettuno di questa mattina è stata la discussione sulla programmazione degli eventi estitivi. A presentare una interrogazione in tal senso è stata la consigliera di Nettuno Progetto Comune Simona Sanetti che ha definito “carente” la documentazione relativa alla delibera per quel che riguarda i grandi eventi ed ha sottolineato, e chiesto conto, del perché la Show Net, la società che organizza i concerti di Federica Carta & Shade e di Anna Tatangelo, avesse organizzato solo due eventi a fronte dei tre richiesti dal bando di cui uno in una data diversa da quelle fornite “Chiediamo inoltre – ha proseguito la Sanetti – se è stata data anche agli altri proponenti che hanno partecipato al bando di modificare la loro proposta”. A rispondere è stato l’assessore allo Sport, Turismo e Spettacolo e vicesindaco di Nettuno Alessandro Mauro. “L’Ufficio turismo ha lavorato 18 ore al giorno per 18 giorni. La Dottoressa Camarda è persona capace e competente e non ho dubbi sulla trasparenza e sulla perfezione del suo operato. Al bando hanno risposto cinque società ed una sola era a posto con tutta la documentazione. La rimodulazione degli eventi poi, è stata fatta con la società e per avere tutti e tre gli artisti un evento doveva essere accorpato e l’unica data possibile era quella del 2 agosto, una scelta fatta anche in un’ottica di economicità”.

La Sanetti, poi, ha fatto un parallelo con il programma fatto durante il suo assessorato. “Nel 2017 – ha detto – c’erano le piazze piene abbiamo organizzato oltre sessanta eventi con una spesa ridotta e coinvolgendo le associazioni del territorio”.

Prontissima la risposta dell’assessore Mauro. “Non funziona che quello che fate voi è Bibbia e quello che fanno gli altri è tutto sbagliato – ha detto – come organizzare l’estate è una scelta politica e noi facciamo le nostre. Francamente io queste piazze piene non me le ricordo, ma non sono solo io a dirlo, sono anche gli ottanta operatori commerciali e delle associazioni che sono intervenuti alla presentazione del Nettuno Summer 2019 e che hanno parlato di 5 anni di buio totale. A me non piace parlare del passato, ma la vostra Amministrazione ha impegnato una persona della Poseidon pagandola oltre 20mila euro per occuparsi di cultura ed eventi. Liberissimi ma questa è una scelta che io non avrei fatto e non mi sembra neanche un’operazione corretta. Noi volevamo e dovevamo dare un segnale ai cittadini che si aspettano eventi all’altezza di una città turistica e non appuntamenti irrilevanti, e lo abbiamo fatto mettendo in campo tutte le risorse che avevamo nella massima trasparenza e  legalità e siamo pronti a collaborare con tutti, anche con voi, per rilanciare Nettuno”.