Home Politica Anzio – Città Artigiana, BianchI: “Assurde le voci di un insediamento rom”

Anzio – Città Artigiana, BianchI: “Assurde le voci di un insediamento rom”

401

E’ Giorgio Bianchi, assessore alle Attività Produttive del comune di Anzio, a rassicurare tutti quei cittadini che si rivolgono a lui, ogni giorno, chiedendogli se è vero che la città artigiana sia destinata ad ospitare immigrati o rom. “Sono già dodici i lotti di terreno assegnati ai richiedenti, tramite bando di gara ancora aperta – spiega – per costruirci capannoni che ospiteranno attività artigianali. Non è assolutamente pensabile che vi possa essere una destinazione d’uso diversa per l’area destinata a diventare il centro della produzione artigianale locale. Tutte le voci sul possibile arrivo di immigrati e rom sono infondate”. Così l’assessore rassicura, puntualizzando che i ritardi nello sviluppo dell’area, sono dovuti ai lavori di bonifica dei residuati bellici, ritrovati mentre si predisponeva il terreno alla costruzione degli edifici, e alla crisi economica, che ha scoraggiato gli altri imprenditori che avevano già presentato domanda ottenendo l’affido del lotto richiesto.