Home Politica Nettuno – Turano: “La misura è colma, servono risposte”

Nettuno – Turano: “La misura è colma, servono risposte”

495

E’ stato il consigliere Rodolfo Turano, seguito a ruota da Claudio Dell’Uomo, il consigliere “duro e puro” ad insistere a non mollare il presidio presso la sala consiliare del comune di Nettuno, nonostante il disagio che ha comportato in particolare alle forze dell’ordine, costrette a presidiare l’area (la polizia municipale ha effettuato 4 turni per coprire l’intera notte con i costi che è facile immaginare) e contro il parere dei colleghi di minoranza che avrebbero preferito chiudere la pratica verso le 22. Con lui è rimasto, tutta la notte, in consiglio, oltre a Dell’Uomo anche Ernesto Flamini mentre Ilaria De Santis, Maria Antonietta Caponi e Vittorio Marzoli sono tornati a casa. “La misura è colma – ha detto Turano – resistendo ad ogni proposta di pacificazione arrivata dal centrosinistra – ci avevano annunciato in commissione capigruppo che non volevano dibattere sulla crisi, ma si tratta di un argomento serissimo che non si può far cadere così. Andando via il consigliere Pitò ci ha anche detto ‘discutete tra voi’. Un atteggiamento che non si può più tollerare. L’opposizione in consiglio merita risposte e le merita anche la città. Questa protesta deve essere forte e, anche se dispiace per il disagio delle forze dell’ordine, andare via non è la cosa giusta da fare se si vuole rispondere con coerenza e forza al mandato degli elettori”.