Home Politica Case popolari in vendita a Nettuno, Dell’Uomo: “Valutazioni eccessive”

Case popolari in vendita a Nettuno, Dell’Uomo: “Valutazioni eccessive”

Il consigliere comunale di Nettuno Laura Pizzotti dei 5 stelle dice la sua sul Bilancio e sugli impegni dell'Amministrazione Casto e passa sopra la crisi, vera o solo annunciata

683
Il consigliere Claudio Dell'Uomo

Il consigliere comunale di Nettuno Laura Pizzotti dei 5 stelle dice la sua sul Bilancio e sugli impegni dell’Amministrazione Casto e passa sopra la crisi, vera o solo annunciata (per l’ennesima volta) dicendo. “Stiamo lavorando, non abbia paura chi dice che navighiamo a vista,  i capitani sono buoni. Quello che non abbiamo fatto ancora, per i tanti problemi trovati, lo faremo…”. A replicare alla Pizzotti il consigliere di opposizione Claudio Dell’Uomo che contesta il bilancio, le cose fatte. “Vedo che avete messo anche le case popolari in vendita. Noi di Tre Cancelli non siamo persone che vengono a chiedere di rifare i rubinetti e altro, chi lo fa sono oriundi infiltrati. Noi siamo una comunità che quando c’è da fare qualcosa si rimbocca le mani. Ma nessuno ci ha mai messo un soldo. Sulle quelle case ci sono valutazioni eccessive. I prezzi a Nettuno sono crollati di almeno il 30%. Avevamo fatto un percorso, ci sono case di 68 mq e perizie consegnate, ci aspettavamo che prendeste atto di quello che ci eravamo detti. Comprese le perizie dei tecnici del comune. E’ vero che ci sono sconti, ma il prezzo dovrebbe essere intorno ai 50mila euro per ogni casa. State votando un bilancio con parametri ingiusti”. Il Sindaco Angelo Casto ha aperto al dialogo e alla possibilità che subentrino valutazioni successive. Quindi il Vicesindaco Daniele Mancini entra nel dettaglio e illustra i molti vantaggi, compreso il fatto di poter diluire la somma dovuta. “Il Comune fa da banche a chi magari non può accendere un mutuo non è una cosa da poco”. “La perizia è sbagliata – rincara il consigliere Alessandrini – mi associo. Dell’Uomo, le somme vanno riviste”. “Voto contro questo Bilancio – ha concluso Dell’Uomo – perché è un bilancio per recuperare somme, ma non è di slancio né di programmazione”.