Home Politica Abbattimento del palazzo pericolante a via Gorizia, aggiudicata la Gara

Abbattimento del palazzo pericolante a via Gorizia, aggiudicata la Gara

Il Comune di Nettuno, nei giorni scorsi, ha affidato l’appalto per abbattere il blocco sopraelevato del palazzo pericolante di via Gorizia.

2727

Il Comune di Nettuno, nei giorni scorsi, ha affidato l’appalto per abbattere il blocco sopraelevato del palazzo pericolante di via Gorizia. Un atto che commercianti e residenti della zona attendono da tempo.

In particolare, nell’attesa che l’aggiudicazione diventi definitiva una volta erogati i fondi necessari alle opere di puntellamento, demolizione controllata e messa in sicurezza del resto dell’edificio da parte della Cassa Depositi e Prestiti – circa 400mila euro – il Comune ha dichiarato vincitrice della gara la ditta E.S.M. Srl di Roma, la cui offerta ha previsto un ribasso del 38,43% sull’importo previsto dal capitolato d’appalto.
Tutto, dunque, lascia pensare a tempi non troppo lunghi per l’abbattimento della parte ritenuta maggiormente a rischio del palazzo, con conseguente fine dei disagi per i proprietari dei diversi appartamenti ma anche per tutti i residenti del quadrante compreso fra via Gorizia, via IV Novembre e via XXIV Maggio che, da diversi mesi, hanno visto tre strade chiuse al transito e da tre anni fanno i conti con innumerevoli disagi e la paura che quel palazzo possa cadere da un momento all’altro.
Il Comune investirà dei fondi che, molto probabilmente, andrà a recuperare dai proprietari del blocco sopraelevato del palazzo: infatti, l’ente di via Matteotti agirà in quanto non è arrivato lo stop all’ordinanza di demolizione che il Tar del Lazio, dopo un ricorso dei proprietari stessi, ha ritenuto valida. L’obiettivo dichiarato è quello di avviare i lavori prima della fine dell’estate o l’inizio dell’autunno prima della stagione delle piogge considerate pericolosissime per la stabilità dell’edificio.