Home Politica Anzio – Commissione mense, presenti tanti genitori e pochi politici

Anzio – Commissione mense, presenti tanti genitori e pochi politici

560

mense4Sono i genitori degli alunni delle scuole di Anzio, tra l’altro creatori di una pagina di confronto su Facebook battezzata “Progetto scuole di Anzio” a presentare, on line, un articolato resoconto dell’ultima commissione mense che si è riunita l’8 gennaio presso il Comune neroniano. I genitori, infatti, alla luce delle ultime disavventure del servizio (cibo di colore anomalo, protesi dentarie nei piatti, porzioni inadeguate) hanno deciso di seguire attivamente le riunioni che riguardano le scelte e le verifiche che l’amministrazione intende effettuare per riuscire a fornire un servizio adeguato. La prima notazione da fare è che, di contrasto con l’attiva partecipazione delle famiglie, molte erano le assenze da parte della classe politica. Presenti il consigliere Gatti e l’assessore Laura Nolfi, oltre alla dietista e ai responsabili della Ditta. Dalla riunione è emerso che ancora non è disponibile l’esito delle analisi sulla cotoletta verde (che a breve dovrebbe essere pubblicato on line sul sito http://www.anziomense.it/ in cui i genitori possono segnalare problemi e lasciare dei suggerimenti) ma è stato confermato che la cuoca che aveva perso una protesi finita in un piatto di spinaci è stata sanzionata con una settimana di sospensione. In discussione anche delle proposte su come migliorare la filiera dei controlli, la necessità di effettuare dei lavori per migliorare le condizioni strutturali di alcune cucine (sul centro cottura della Falcone si è già intervenuti). E’ stata quindi chiesta una Carta dei servizi e la sua pubblicazione sul sito comunale (da aggiornare con maggiore frequenza), mentre sono stati segnalati problemi legati al menù mussulmano, in cui la carne di maiale viene sostituita con il formaggio. I genitori hanno quindi chiesto di migliorare il sistema di comunicazione con l’utenza. Restano domande e questioni da chiarire su un servizio ancora lontano dalle aspettative (e dal capitolato di appalto), ma un percorso di confronto è stato certamente avviato.