Home Politica Nettuno, l’opposizione a Casto: “Lo Stadio di Baseball è dell’Agraria”

Nettuno, l’opposizione a Casto: “Lo Stadio di Baseball è dell’Agraria”

1634

Sono stati i consiglieri di opposizione in consiglio comunale a Nettuno Genesio D’angeli, Claudio Dell’Uomo, Fabrizio Tomei e Lorenza Alessandrini a presentare un’interrogazione a risposta orale sullo stadio del baseball.

“Premesso che Nettuno è da tutti conosciuta come la Città del Baseball – si legge nel documento – come viene indicato anche nei cartelli di decoro urbano, Premesso che la tradizione e la storia della nostra società ci ha sempre contraddistinto in Italia e in Europa, Considerato la delibera N. 14 DEL 13/02/2017 con cui venivano approvate le tariffe di utilizzo impianto per finalità sportive; Considerato che tutti gli impianti sportivi comunali e palestre vengono man mano tolte alle società che hanno difficoltà economiche ma svolgono un importante lavoro di integrazione sociale, con grande spirito di sacrificio, Chiediamo A codesta amministrazione come spirito solidale nei confronti di chi fa sport di agevolare tali società evitando loro ulteriori sacrifici.

In merito allo stadio di baseball come fa questa amministrazione ad attribuirsi il titolo di stipulare tali convenzioni con società sportive di baseball, ad indire il bando per la gestione del bar e della cartellonistica pubblicitaria senza che abbia il titolo di proprieta dell’impianto, dato che sia lo Steno Borghese che il Celestino Masin risultano, allo stato attuale di proprietà di un altro ente “Università Agraria”; pertanto chiediamo a codesta amministrazione che fino a quando non venga definito il titolo di proprietà venga concesso l’uso gratuito alla prima società che disputa il massimo campionato nazionale, riservando tutto le spese come le entrate alla stessa società”.