Home Politica Nettuno – Dell’Uomo: “I vertici di FI in Provincia dovrebbero dimettersi”

Nettuno – Dell’Uomo: “I vertici di FI in Provincia dovrebbero dimettersi”

1795
Il consigliere comunale Claudio Dell'Uomo

“Leggo con grande sgomento le interferenze romane sui nostri territori”. Lo scrive il consigliere comunale di Nettuno Claudio Dell’Uomo, che nelle ultime elezioni nel comune del Tridente aveva già contestato i vertici romani del suo partito. “Io penso che Giordani e Palozzi – aggiunge ribadendo il concetto – si dovrebbero preoccupare dei loro territori. Spero che Nettuno sia d’esempio. Giordani si occupasse di Ardea che non sta sicuramente meglio di Anzio. Palozzi dopo le mazzate prese in provincia nel 2016 in particolar modo nella “sua” Marino, farebbe bene a dimettersi da coordinatore provinciale. Capisco che per quando riguarda Anzio, Placidi riscuote la cambiale elettorale di Nettuno che Palozzi deve comunque sostenere a tutti i costi. Vi faccio notare che a Nettuno Forza Italia come in tanti altri comuni ha toccato il minimo storico, con le liste civiche dei fuoriusciti di Forza Italia (Noi con il Cuore e Alleanza Nettunese) che hanno triplicato le preferenze di Forza Italia. Condivido fortemente il pensiero di Vincenzo Capolei che l’unica candidatura ad Anzio spendibile è quella del senatore Candido De Angelis ma quando il sistema delle interferenze romane è stata applicato a Nettuno non lo ha combattuto. Se in Forza Italia ancora oggi i rappresentanti politici sono questi non c’è futuro. Farebbero bene i vertici del partito di FI a farsi un esame di coscienza e dare un segnale di aria pulita e nuova, dimettendosi”.