Home Politica Anzio e Nettuno – Matita cancellabile, la Prefettura: “Basta allarmismi”

Anzio e Nettuno – Matita cancellabile, la Prefettura: “Basta allarmismi”

1393
Foto LaPresse 09-06-2013 Roma, Italia politica Il sindaco uscente Gianni Alemanno vota con la moglie Isabella Rauti al seggio di via Giancarlo Bitossi, alla Balduina.Photo LaPresse09-06-2013 Rome (Italy)politicsGianni Alemanno with his wife at the polling station

Alle 12 di oggi si è recato alle urne per il referendum costituzionale il 20,14% degli aventi diritto. Ad Anzio si è votato sopra la media nazionale con il 21, 52% dei cittadini che si è già recato alle urne, a Nettuno hanno votato il 20,42% degli aventi diritto. Il dato è definitivo e verrà aggiornato alle 19. Lo si legge sul sito del ministero dell’Interno. Trattandosi di una consultazione costituzionale non è necessario il quorum di affluenza minima previsto invece per i referendum abrogativi. Si può votare fino alle ore 23. Le operazioni di scrutinio avranno inizio subito dopo la chiusura della votazione e l’accertamento dei votanti.

Dalla prefettura sottolineano che la “matita copiativa può essere cancellata da un foglio bianco, ma non dalla scheda elettorale” che se messa alla prova rischia di essere “bucata” e quindi di invalidare il voto e l’elettore è passibile di denuncia da parte del presidente del seggio. Spiegano. Le matite copiative provengono dal ministero dell’Interno e quest’anno hanno un colore esterno blu, ma scrivono in nero. L’invito è a “evitare inutili allarmismi”. Perché, inoltre, “chiunque può assistere allo scrutinio subito dopo la chiusura dei seggi”.