Home Politica Sinistra per Nettuno contro la Giunta: “In 100 giorni poco è stato...

Sinistra per Nettuno contro la Giunta: “In 100 giorni poco è stato fatto”

547

Attacco alla giunta nettunese guidata dal Sindaco Angelo Casto da parte del gruppo locale di Sinistra Italiana che sottolinea come nei primi 100 giorni di governo siano state disattese le aspettative paventate dai cittadini in campagna elettorale dal Movimento 5 Stelle.

“Per anni ci siamo sentiti ripetere il ritornello: governo perché ho i voti, perché la gente mi vuole. Chi lo intonava ha governato per quasi 20 anni e ha rappresentato il peggio che la politica italiana poteva esprimere, trascinandoci nel baratro economico e soprattutto sociale. “La gente mi ha votato. La gente mi ha votato”, come se il suffragio popolare potesse essere giustificazione di tutto”.

Un atteggiamento quello del neo sindaco di Nettuno che secondo Sinistra Italiana sa tanto di vecchia politica e poco di innovazione: “Non volendo assolutamente fare immeritati paragoni, non possiamo però non riscontrare nelle parole del Sindaco sia negli interventi durante il consiglio comunale che negli atti pubblici e nelle dichiarazioni ai media, ivi compresa l’ultima sulla sua incompatibilità nella città metropolitana, lo stesso ritornello alla fine di ogni domanda sulla sua legittimità. “Il popolo mi è giudice.” No, il popolo non è scudo né giudice. Il popolo vota un programma politico e pretende che questo venga attuato. Il resto è competenza delle istituzioni.

Poi l’attacco deciso sull’immobilismo amministrativo: “Dopo più di 100 giorni dall’insediamento della giunta Casto, se togliamo qualche rattoppo stradale, qualche riverniciata alle strisce pedonali e le nomine di rito, ben poco è stato fatto (anche se molto ben pubblicizzato con tanto di foto sul sito del comune) sebbene il programma elettorale fosse carico di progetti “entro i 60 giorni”. Conosciamo la situazione economica del comune, ma ne eravamo allo stesso modo coscienti anche quando scrivevamo il programma con la cittadinanza.

Infine una speranza per il futuro che sa più di un consiglio alla Giunta in carica: “Auspichiamo quanto prima la convocazione di un consiglio comunale nel quale vengano chiarite le priorità dell’amministrazione e come si intende portarle avanti perchè a Nettuno non abbiamo bisogno di qualche piccolo ritocco: dalla situazione delle infrastrutture scolastiche al degrado dei quartieri, dalla gestione dell’acqua alla mancanza di prospettiva turistica, a Nettuno abbiamo bisogno veramente di una rinascita”.