Home Politica Anzio – Bando per la Pesca, l’interrogazione del Pd

Anzio – Bando per la Pesca, l’interrogazione del Pd

477

E’ stata inviata al Sindaco di Anzio Luciano Bruschini e per conoscenza al Segretario Generale Marina Inches un’Interrogazione avente per oggetto adesione al Gal per la pesca “Flag Lazio mare centro”. “I sottoscritti consiglieri comunali Maria Teresa Lo Fazio ed Ivano Bernardone  – si legge nel documento – in merito alla proposta di deliberazione, concernente la proposta di adesione al Gal per la pesca “Flag Lazio mare centro” ed al suo relativo statuto interrogano per conoscere:

  1. Per quale motivo l’Amministrazione Comunale non ha presentato tale proposta alla 1° Commissione Bilancio, l’unica pertinente ad esprimere il parere obbligatorio, impegnando tale proposta una partecipazione dell’ente locale e nel contempo un impegno di risorse finanziarie del Comune stesso; tale omissione ne impedisce la discussione e l’approvazione in Consiglio Comunale.
  2. Quale è l’esatto ruolo del Comune di Anzio e l’effettivo impegno finanziario per tale iniziativa e quanto si prevede di programmare in termini finanziari per il prosieguo dell’iniziativa.
  3. Chi e con quale metodo sono stati scelti i partners pubblici e privati.
  4. Che approfondimenti sono stati posti dall’Amministrazione Comunale per poter giungere a conclusione di “non intendere di partecipare in qualità di socio ad altro Gal per la pesca, costituito o costituendo”.
  5. Cosa si intende per “turismo sostenibile”, solo il settore strettamente delle funzioni operative della pesca o si pensa di ricomprendere anche iniziative ludiche che coinvolgono genericamente il comparto della pesca facendoci rientrare sagre, feste ed iniziative similari.
  6. Si richiede risposta urgente e scritta e si invita la S.V. a ritirare il punto all’odg del Consiglio Comunale del 27/9/2016 per far seguire l’iter previsto dalle leggi e dallo statuto e regolamento vigente nella nostra istituzione”.

    In particolare sembra che il Comune di Anzio non abbia minimamente preso in considerazione l’idea di presentare domanda con il Comune di Nettuno (che pure li aveva contattati), con cui ovviamente avrebbero potuto “fare sistema”. Oltretutto ci si chiede quale sia l’obiettivo che l’amministrazione intende perseguire con l’adesione al bando del Flag relativamente al settore pesca. Si attende il progetto per capire in che modo si vuole davvero sostenere questo settore.