Home Politica Latina – Il Pd sulla nuova giunta: “Urbanistica, legalità senza competenza”

Latina – Il Pd sulla nuova giunta: “Urbanistica, legalità senza competenza”

400
Una panoramica di Latina
Una panoramica di Latina

“Pochi tecnici e con competenze sbagliate rispetto al ruolo che andranno a ricoprire. L’emblema della confusione con la quale è stata gestita questa crisi di maggioranza è la posizione di Salvatore La Rosa, ex Prefetto di Latina inserito in giunta alla guida dell’Urbanistica. A questo punto chiediamo al Sindaco: perché ha scelto di mettere un garante della legalità a gestire l’urbanistica della città?”. Così Alessandro Cozzolino, capogruppo del Pd in consiglio comunale, commenta il ruolo del nuovo assessore all’Urbanistica. “Lo abbiamo sempre detto che l’urbanistica avrebbe avuto bisogno di maggior controllo e trasparenza – afferma Cozzolino – Dall’altra parte, la maggioranza, ha invece rilanciato che, nel patto di fine legislatura, avrebbe voluto portare a termine l’iter del nuovo PRG. Iter mai partito in questi primi tre anni e mezzo. La scelta di prendere un ex Prefetto nella posizione di assessore all’Urbanistica stride con le parole del primo cittadino. Se veramente avessero voluto un tecnico avrebbero preso un ingegnere, un architetto o un esperto nel settore. E invece hanno preso un esperto di legalità. Il sindaco ci deve spiegare il motivo di questa scelta. Sull’Urbanistica c’è bisogno di fare chiarezza? Non gli è chiaro tutto ciò che è stato fatto fino adesso? E allora perché semplicemente spostare Di Rubbo dall’urbanistica ai Lavori Pubblici? Se così non fosse, e quindi in questi tre anni e mezzo si è agito sempre nella legalità e negli interessi della città, perché prendere un ex Prefetto invece di un vero tecnico capace di ridisegnare le cubature e lo sviluppo della città?”.

“Le perplessità da parte dell’opposizione sono molte – conclude Cozzolino -. Naturalmente non abbiamo alcun preconcetto sulla persona e sulla professionalità di Salvatore La Rosa ma è chiaro che ricoprirà un ruolo lontano anni luce dalla sua preparazione professione e dalla sua esperienza lavorativa”.