Home Politica Anzio – Sorrisi e provocazioni, si sfiora la lite

Anzio – Sorrisi e provocazioni, si sfiora la lite

614

Lite sfiorata in consiglio comunale ad Anzio, sempre sulla questione Tari e servizio raccolta dei Rifiuti. L’assessore Patrizio Placidi e il dirigente Walter Dell’Accio (difeso dal Pd) a quanto pare, hanno indispettito tutta l’assise sorridendo mentre rispondevano alle richieste di chiarimenti e spiegazioni su un servizio che fa acqua da tutte le parti e che sta esasperando i cittadini, nei prossimi giorni chiamati a pagare l’acconto di una tariffa cara, nonostante gli sconti, a fronte di una città sporchissima. Tutti i consiglieri comunali hanno reagito male a quella che è stata presa come una provocazione (che sembra stia minando la maggioranza) e in tutti gli interventi hanno fatto riferimento al fatto che “c’è poco da ridere”. A prenderla peggio di tutti il consigliere Ranucci, furibondo per quella che ha vissuto come una mancanza di rispetto. “La città sprofonda nell’immondizia e questi fanno gli scienziati – spiega alla fine del consiglio ancora arrabbiato per la provocazione – glielo leverei io il sorriso dalla faccia. Non ci si può permetter in un consiglio comunale di reagire in quel modo mentre i consiglieri chiedono risposte”.