Home Politica Capo d’Anzio, Alberto Noli al posto di D’Arpino

Capo d’Anzio, Alberto Noli al posto di D’Arpino

526
Alberto Noli

Il nuovo presidente della Capo d’Anzio Spa potrebbe essere (sembra ormai certo) l’ingegner Alberto Noli, tra le altre cose Coordinatore del Progetto del nuovo porto neroniano approvato in via definitiva circa 6 anni fa. Noli dovrebbe andare a sostituire il dimissionario Luigi D’Arpino che ha lasciato dopo aver subito (e denunciato) minacce da parte degli ormeggiatori ma anche per “essere stato lasciato solo dal Sindaco Luciano Bruschini”, come ha apertamente detto durante una conferenza stampa in cui preannunciava la volontà di lasciare il suo incarico. Volontà formalizzata durante una riunione di Consiglio d’Amministrazione in cui il Sindaco non era presente e in cui a rassegnare le dimissioni è stato anche il dirigente, prossimo alla pensione, Franco Pusceddu. In rappresentanza del Comune e al posto di Pusceddu si fa insistente il nome del Segretario generale Pompeo Savarino. Le nomine non sono ancora state formalizzate. Noli si troverebbe ad affrontare una situazione tutt’altro che facile. Resta in piedi il problema della riacquisizione dei moli degli ormeggiatori, che nonostante una sentenza del Tar e l’invito della Regione al Comune a riprendersi le aree demaniali per cui la Spa ha pagato la concessione, non sono ancora nella disponibilità della Capo d’Anzio. Dubbi anche sulle reali volontà dell’Amministrazione. Sembra tramontata l’idea di una nuova gara, ampiamente annunciata dall’Amministrazione e riprende quota l’idea della realizzazione del progetto con l’inversione del cronoprogramma. Probabilmente sarà proprio il nuovo Presidente ad annunciare quali sono le intenzioni del socio pubblico per riuscire a portare avanti i lavori di realizzazione di un’opera che tarda a vedere la luce.