Home Politica Il comune Nettuno non concede gli atti, la diffida dell’ex consigliere Mazza

Il comune Nettuno non concede gli atti, la diffida dell’ex consigliere Mazza

552

“Pregiatissimi concittadini, sono a comunicare di aver conferito il mandato di rappresentanza all’avvocato Gianluca Cesarini di procedere nei confronti del Comune di Nettuno per il rilascio del permesso della nuova struttura commerciale in Via Santa Barbara. 
Essendo ormai trascorsi oltre quaranta giorni da quando ho protocollato la seconda richiesta di accesso agli atti (la prima ha ottenuto il parziale rilascio di quanto da me richiesto), ritengo che sia questa, ahimè, l’unica strada ormai da perseguire al fine di avere modo di espletare la mia funzione ed il ruolo di consigliere comunale ormai prossimo alla conclusione.
Nel dichiararmi uno strenuo sostenitore del Privato nel far valere un suo Diritto di Proprietà, di fare Impresa che miri a produrre profitti, che si inserisca in un libero mercato, dove la concorrenza crea una sana competizione a vantaggio del cliente, ritengo non conflittuale esercitare la mia funzione di controllo che il voto popolare mi impone”. Così in una nota stampa l’ex-consigliere comunale di Azione Sociale per Nettuno, Antonio Mazza.