Home Cultura e Spettacolo I delegati delle città gemellate lasciano Nettuno, il saluto del vicesindaco

I delegati delle città gemellate lasciano Nettuno, il saluto del vicesindaco

290
Si è conclusa la visita delle delegazioni delle città di Traunreut, Wehr e Bandol gemellate con la Città di Nettuno. Un evento che ha permesso di rinsaldare i rapporti culturali in un momento storico significativo. Quest’anno, infatti, ricade il trentesimo anniversario del Gemellaggio per Bandol, mentre il prossimo anno il gemellaggio tra Nettuno e Traunreut festeggerà i 50 anni dalla firma. Un grande evento organizzato in occasione dei festeggiamenti per la Madonna delle Grazie a cui non hanno potuto prendere parte le città di Corinaldo, paese Natale di Santa Maria Goretti, e Ardee per precedenti impegni istituazionali
“Sono stati giorni di festa e siamo felici di averli passati con le delegazioni dei Paesi a noi gemellati – ha detto il Vicesindaco con delega ai Gemellaggi Alessandro Mauro – per tre giorni abbiamo vissuto insieme la città e le nostre tradizioni in uno scambio che accrescere tutte le comunità coinvolte. Una delegazione nettunese è stata invitata a Bandol per un evento dedicato interamente a Nettuno per il trentesimo anniversario del Gemellaggio ed il nostro obiettivo è quello di intensificare i rapporti anche con tutte le altre città a cui ci lega un rapporto decennale di affetto e stima. Ringrazio i rappresentanti di Traunreut, Bandol e Wehr che ci hanno onorato della loro presenza e gli assessori e i consiglieri comunali che insieme a me al Sindaco li hanno accolti. Un ringraziamento particolare lo voglio rivolgere alla Cantina Divina Provvidenza e ai ristoranti Dal Folle, In Mezzo al Mare e Mastro Arrosticino della loro collaborazione e i cui prodotti sono stati apprezzati dai nostri ospiti. I gemellaggi sono essenziali per la crescita culturale e turistica delle nostre comunità e puntiamo a dargli sempre più importanza con iniziative e eventi dedicati.