Home Politica Vicenda Alba dog, il comune di Ardea si costituisce parte civile

Vicenda Alba dog, il comune di Ardea si costituisce parte civile

171

Prosegue, come anticipato nelle scorse settimane, l’impegno dell’Amministrazione Comunale di Ardea per la tutela dei cani randagi recuperati lungo il territorio cittadino.
Oltre allo spostamento degli animali nel canile di “Valle Grande”, a Roma, la Giunta Comunale ha deliberato la costituzione di parte civile del Comune di Ardea nel procedimento penale in essere presso il Tribunale Ordinario di Velletri, che riguarda alcuni fatti riscontrati nel recente passato all’interno del canile “Alba Dog” di Pomezia dopo alcune indagini della Polizia Locale di Ardea.
La Procura della Repubblica di Velletri, infatti, ha formulato alcune ipotesi di reato in ordine alle quali il Comune di Ardea è stato individuato quale parte offesa.
«In attesa che si chiariscano nelle sedi opportune alcune condotte – dichiara il Sindaco di ArdeaMario Savarese -, l’azione amministrativa resta improntata sulla trasparenza e sul miglioramento delle condizioni di vita dei cani. E la costituzione di parte civile dell’Ente nel procedimento penale in essere presso il Tribunale di Velletri si inquadra proprio in questa ottica».