Home Politica I risultati dei ballottaggi nelle grandi città: “Soffia il vento di sinistra”

I risultati dei ballottaggi nelle grandi città: “Soffia il vento di sinistra”

226

Un vento di centrosinistra soffia sul secondo turno delle elezioni Comunali 2021. Si sono conclusi spogli in molte grandi città italiane e l’ago della bilancia tende a sinistra.
Al Campidoglio sale Gualtieri superando con il 60% l’avversario del centrodestra Michetti che si ferma intorno al 40%. Roberto Gualtieri ha concorso a Sindaco di Roma sostenuto dal Partito Democratico, Lista Civica Gualtieri Sindaco, Sinistra Civica Ecologista, Roma Futura, Demos Democrazia Solidale, Europa Verde, Partito socialista italiano (Psi), oggi gli è confermata la poltrona di Sindaco con 556.778 voti.


A Latina inaspettatemente confermato Damiano Coletta con il favore del 55,9% dei votanti. Vincenzo Zaccheo, candidato centrodestra fermato al 44,9%.
A Torino Stefano Lo Russo, sostenuto dalla coalizione di Centrosinistra, è stato eletto con 168.997, si aggiudica 24 seggi. Il 59,2% dei votanti torinesi ha voluto Lo Russo Sindaco lasciando Paolo Damilano, centrodestra, al 40,8%.
A Varese vittoria fragile per il centrosinistra affiancato al Movimento 5 Stelle, ma Davide Galimberti ottiene la poltrona da Sindaco con il 53,2% a fronte del 46,8% di Matteo Luigi Bianchi, candidato di centrodestra.
Situazione simile a Caserta, dove Carlo Marino, centrodestra, vince al 53,6% contro il 46,3% di Gianpiero Zinzi, centrodestra.
La vittoria schiacciante invece a Savona, per Marco Russo che ottiene la fiducia del 62,2% degli elettori. Un trionfo del centrosinistra sul candidato del centrodestra, Angelo Schirru che arresta la sua corsa al 37,7%.
Il centrodestra si riconferma, con uno scarto di quasi duemila voti, a Trieste con Roberto Dipiazza, sindaco per la quarta volta, che ottiene il 51,2% contro il 48,7% del candidato centrosinistra Francesco Russo.
A Benevento ad avere la meglio è Clemente Mastella, lista civica, che ottiene il 52,6%, mentre il candidato di centrosinistra ottiene solo il 47,3%.
DR