Home Politica Ranucci “riabbraccia” Coppola: “non sono mai uscito dalla maggioranza”

Ranucci “riabbraccia” Coppola: “non sono mai uscito dalla maggioranza”

442

“Io – inizia Ranucci – non sono mai uscito dalla maggioranza, nonostante alcuni dissapori con il Sindaco dovuti alla contestazione del bilancio, contestazione che ancora oggi continua, e contestazioni di natura personale che quasi subito sono state chiarite con le persone interessate”.
Ultimamente ti sei confrontato con il sindaco Coppola?
“Assolutamente sì. Dopo aver parlato con il sindaco, sono stati chiariti molti punti e abbiamo deciso insieme di metterci una pietra sopra a fronte di nuovi progetti che si possono creare per la città. Ora le chiacchiere stanno a zero, la situazione che si è venuta a creare non ha, e non dovrà mai, influire sull’attuale maggioranza che governa la città.
In quale gruppo politico comunale sei posizionato?
“In consiglio sono nel Gruppo Misto, con il consigliere comunale Biccari, e non rispondiamo a nessun assessorato da quando il Sindaco ha deciso di ridare determinate deleghe agli assessori.
Però ti sei dimesso da tutte le commissioni comunali.
“Ho lasciato le commissioni comunali esclusivamente per motivi lavorativi, non ho mai agito per creare problemi all’amministrazione di Nettuno”.
Sembrerebbe, quindi, che i malumori tra i corridoi del Comune stiano rientrando, ma girano voci  di registrazioni private tra te e il sindaco.
“Non ho nulla da nascondere perché sono una persona trasparente. È una strumentalizzazione di qualcuno che vuole continuare a cavalcare l’immagine del ‘Ranucci che crea problemi in maggioranza’, proprio parlando con il Sindaco Coppola, entrambi ci siamo resi conto che troppe voci hanno strumentalizzato il nostro scontro.”
Si è parlato di un tuo avvicinamento al gruppo Nettuno Progetto Comune con Mancini e Sanetti.
“In opposizione non ci andrò mai. Ho sposato il progetto Coppola fin dall’inizio, se un domani questo progetto si rivelerà fallimentare sarò io il primo a metterci la parola fine, ma non in opposizione. Io sono stato eletto dai cittadini, i quali hanno scelto me in maggioranza, dove rimarrò finché l’amministrazione andrà avanti.”
Per i progetti futuri?
“Era balenata l’idea di creare ‘La lista del cuore’, un progetto di natura regionale che voglio proporre in futuro anche sul territorio di Nettuno. Posso affermare però che ad oggi non creerò un gruppo consiliare, in virtù di tutte le discrepanze che ci sono state all’interno della maggioranza, non ho intenzione di romperla. Il nuovo gruppo si farà in futuro, ma non oggi e non in opposizione al Sindaco Coppola, con il quale ho parlato ed entrambi siamo favorevoli a ricucire il rapporto”.
“Alessandro Coppola ha sempre avuto il mio sostegno – conclude – gli sono stato accanto fin dalla campagna elettorale. Con lui condivido un progetto importante, tra noi c’è stata una discussione, come avviene in ogni rapporto stretto, come un padre con un figlio – Tuona. Ripeto: questa discussione è stata poi strumentalizzata dall’opposizione, ma soprattutto da alcuni membri della maggioranza per far passare il messaggio che l’amministrazione Coppola fosse agli sgoccioli. Anche qualche mio collega di maggioranza mi ha dato una centralità che non mi appartiene, parlando di una questione, a mio avviso, irrilevante per settimane. Con tutto ciò, mi sono reso conto di essere importante per questa amministrazione e accanto al Sindaco voglio lavorare per il meglio della città”.
DR