Home Politica Alicandri e Federici: “Le deleghe dei consiglieri?Patacche dei mercatini dell’usato”

Alicandri e Federici: “Le deleghe dei consiglieri?Patacche dei mercatini dell’usato”

"All'inizio abbiamo pensato di essere su 'Scherzi a parte', poi abbiamo pensato ad un comunicato ironico, ma la realtà a quanto pare era altra.

109
I consiglieri comunali Alicandri e Federici

“All’inizio abbiamo pensato di essere su ‘Scherzi a parte’, poi abbiamo pensato ad un comunicato ironico, ma la realtà a quanto pare era altra. Di cosa stiamo parlando?
Del comunicato stampa in cui la consigliera Alessandrini, non più capogruppo essendo rimasta sola nel gruppo Lega, ringrazia un po’ tutti per il suo incarico che autodefinisce ‘prestigioso’. Non riusciamo a dare un ordine a cosa sia in effetti più divertente o sconcertante.
Se lo sia il fatto che la consigliera dopo aver ottenuto una ‘deleghetta’ senza alcun potere effettivo abbia sciorinato un elenco di ringraziamenti ai quali mancavano praticamente solo il presidente degli Stati Uniti e la presidente della Commissione Europea. Oppure se lo sia il fatto che la ‘deleghetta’ arriva immediatamente dopo quella del consigliere Mazza, con il quale era in accoppiata elettorale, e che dopo la traumatica separazione politica aveva ricevuto dal Sindaco Coppola una ‘deleghetta’ praticamente identica.
Oppure se infine lo siano il ‘Bignami’ di Urbanistica che ci viene propinato o la frase di conclusione con la quale termina il comunicato, quel ‘pancia a terra’ che già ci fa immaginare una conquista del comune di Nettuno in stile sbarco dei ‘marines’.
Ma a parte il necessario sarcasmo, non ci stancheremo mai di dire che questo tipo di deleghe non è consentito dal regolamento del comune di Nettuno e che l’utilizzo che se ne sta facendo sta rasentando il ridicolo.
Se infatti da una parte il Sindaco Coppola distribuisce medagliette inutili, la cosa ancora più sconvolgente è la brama con cui queste ‘patacche’ vengono arraffate dai consiglieri comunali di maggioranza. Una corsa che qualche mese da era stata inaugurata dalla consigliera Ginnetti e che mesi dopo ha visto arrivare in corsa e trafelate le consigliere Armocida e De Zuani e che ora alla spicciolata vede tagliare il traguardo Mazza ed Alessandrini.
Ma tranquilli, siamo certi che dietro alla curva prima del traguardo ci sono altri consiglieri che sgomitano per arrivare a prenderne altre e che il Sindaco Coppola le sta già inventando su misura.
Che dire quindi? Tra superconsulenti e consiglieri con medaglietta sul petto, la quasi totalità con evidenti conflitti di interessi, ogni giorno si scava per allargare la buca in cui si sta seppellendo la dignità della politica nettunese”. Così in una nota stampa i consiglieri comunali del Pd di Nettuno Roberto Alicandri e Marco Federici.