Home Cultura e Spettacolo Il 5 dicembre la Corale di Anzio e i Pink Floyd Legend...

Il 5 dicembre la Corale di Anzio e i Pink Floyd Legend al Teatro Ariston

259

Una straordinaria storia ed un percorso artistico senza precedenti, quello della Corale Polifonica Città di Anzio che, dopo numerosi successi su importanti palcoscenici nazionali ed europei, giovedì 5 dicembre sarà protagonista, insieme ai Pink Floyd Legend, con il concerto evento “Atom Heart Mother”, nel tempio della musica italiana: il teatro Ariston di Sanremo.  Si tratta di un ensemble di 100 artisti per la messa in scena del capolavoro pinkfloydiano. Alla Corale Polifonica Città di Anzio, che il 10 dicembre sarà anche sul palco del Teatro Verdi di Firenze ed il 18 dicembre a Villa Corsini Sarsina, nel consueto Concerto di Natale della Città di Anzio, sono arrivati i complimenti del Sindaco, Candido De Angelis e dell’Assessore alla Cultura e Politiche della Scuola, Laura Nolfi che, fin dal primo momento, ha creduto e sostenuto il magnifico progetto di un gruppo di cittadini, amanti del bel canto, arrivati ad esibirsi sul più importante palcoscenico italiano ed in uno dei più importanti al mondo.
I Pink Floyd Legend, insieme alla Corale di Anzio, saranno a Sanremo con il concerto-evento che ha incassato il tutto esaurito in ogni sua data. I PFL, dopo un primo set in cui suoneranno nella loro classica formazione alcuni tra i più grandi successi del gruppo britannico, riproporranno l’esecuzione integrale della celebre suite accompagnati dal Legend Choir & Orchestra, un ensemble di oltre cento elementi tutti diretti dal Maestro Giovanni Cernicchiaro.
La realizzazione di Atom Heart Mother dal vivo è una produzione unica e speciale: dal 2012 i Pink Floyd Legend, infatti, sono i soli ad eseguire la lunga suite nella versione integrale accompagnati, come nell’originale, da Coro e Orchestra, registrando ogni volta il “sold out” in luoghi di assoluto prestigio come, l’Arcimboldi di Milano, lo Sferisferio di Macerata, il Teatro Romano di Ostia Antica, il Teatro Romano di Verona, l’Augusteo di Napoli, la Sala Santa Cecilia del Parco della Musica a Roma, il Colosseo di Torino.