Home Cultura e Spettacolo Fake Republic, il libro presentato allo stabilimento Blue Bay di Anzio

Fake Republic, il libro presentato allo stabilimento Blue Bay di Anzio

90

Lo scorso 9 agosto, al tramonto, nella spiaggia di lido Marechiaro, “Blue Bay”, si è svolto il secondo incontro della rassegna di incontri con gli scrittori promossa dalla PSCRL Duemme Multimedia, società che si occupa di monitoraggio legislativo e comunicazione, con la sponsorizzazione della società di ingegneria pontina “Potenza & Partners” e della azienda vinicola veneta “Domus PictA Valdobbiadene”.

Protagoniste del meeting, due giornaliste parlamentari, Romana Ranucci e Sara Dellabella, che hanno presentato il loro libro dedicato ai profili social falsi dei politici italiani, “Fake Republic”, edito da Ponte Sisto.

A svolgere la funzione di “moderatori” anche in questo secondo appuntamento, Giovanni Del Giaccio, noto giornalista anziate del “Messaggero” e autore di diversi libri di inchiesta e Angelo Pugliese, responsabile comunicazione della “Duemme Multimedia”.

La presentazione si è aperta con un ringraziamento alla famiglia Costa, proprietaria dello stabilimento che ha offerto la propria ospitalità alla rassegna, dopo di che si è partiti dai motivi che hanno spinto le due autrici a sottoporsi a questo esercizio di analisi di questo lato del mondo dei social network, in particolar modo su twitter, dove i profili falsi dei maggiori politici italiani (in alcuni casi anche di quelli meno conosciuti) hanno riscosso più successo in termini di “follower”, di quelli reali e autorizzati dai diretti interessati.

Si è parlato del “Caso  Kuperlo”, ovvero del profilo fake dell’ex presidente del Pd (personaggio noto per la sua riservatezza e lontananza dai social)  che in poco tempo ha raccolto nel 2014 decine di migliaia di adesioni, per passare a quelli di Renzi o di Di Battista ma si è anche parlato del rischio di come il concetto di “Fake” in senso ampio, rischi di snaturare il mondo della informazione e in generale anche la capacità degli italiani, nell’era dei social network presenti sugli smartphone con delle App, di informarsi su ciò che accade intorno. Si è fatto riferimento ad un clamoroso “falso” che era passato sui social il giorno precedente, in cui un finto quanto verosimile lancio di una agenzia di stampa dava il Presidente del Consiglio Conte al Quirinale per consegnare la lettera di dimissioni , con un incredibile incarico lampo al suo sottosegretario, Giorgetti.

Romana Ranucci e Sara Dellabella hanno sviscerato la materia ed hanno anche fatto un breve excursus storico su una figura di confine tra il mondo dei profili fake e la satira, ovvero quella del personaggio di “Osho”, che sui social ha trovato la sua fortuna, il suo declino e poi la sua rinascita. Vivace lo scambio col pubblico presente al “Blue Bay” che ha ben accolto i toni allegri e allo stesso tempo accurati delle due autrici.

L’evento è terminato con un brindisi finale con il prosecco della Domus PictA Valdobbiadene tra autrici, moderatori e pubblico presente e si è dato appuntamento al 30 agosto, sempre alle ore 18 presso lo stabilimento di Lavinio Mare, “Jolly Lido” di via  Lungomare Celeste 3 per il terzo incontro che vedrà protagonista la ex marciatrice di atletica leggera Giuliana Salce accompagnata dal giornalista Massimiliano Morelli, i quali presenteranno “Tacco e Punta Giuliana! Tacco e Punta!” edito dalla Etrom Mirror.