Home Cultura e Spettacolo “Rotary Day Gala Dinner” di beneficenza, in cucina gli chef di Anzio...

“Rotary Day Gala Dinner” di beneficenza, in cucina gli chef di Anzio e Nettuno

E’ stata presentata presso la sede della Fondazione “Luigi Einaudi” di Roma, la cena di beneficenza “Rotary Day Gala Dinner”, un evento il cui ricavato sarà devoluto a favore del progetto “End Polio Now”,

371

E’ stata presentata presso la sede della Fondazione “Luigi Einaudi” di Roma, la cena di beneficenza “Rotary Day Gala Dinner”, un evento il cui ricavato sarà devoluto a favore del progetto “End Polio Now”, per la lotta contro la poliomielite.
La cena è stata organizzata dal Distretto 2080 (Lazio-Sardegna) in occasione dei 113 anni dalla fondazione del Rotary International, risalente al 23 febbraio 1905 con la nascita del primo Club a Chicago e in cucina ci saranno i migliori chef della ristorazione di Anzio e Nettuno.
Il “Rotary Day Gala Dinner” si terrà giovedì 22 febbraio, dalle 20, presso Palazzo Ferrajoli, in Piazza Colonna 355. La cena sarà preparata dagli chef di Romolo al Porto, Il Grecale, Agriturismo Nuova Fattoria, Da Alceste Al Buon Gusto, Il Veliero, Satricvm, Dal Folle e Il Turcotto e siamo certi davvero che gli ospiti che interverranno non potranno che essere soddisfatti del menù. Il dolce sarà preparato da Iside De Cesare, Chef Stellato del Ristorante “La Parolina” di Acquapendente. Saranno inoltre di supporto gli allievi di due importanti Istituti Alberghieri di Roma, l’Iiss “Domizia Lucilla” e l’Ipseoa “Vincenzo Gioberti”, coordinati dai rispettivi docenti.
Inoltre, come annunciato nella presentazione del 29 gennaio dal Governatore del Distretto, Salvina Deiana, il parterre degli ospiti sarà arricchito da un illustre invitato. Si tratta dell’avvocato Abdelaziz Essid, insignito nel 2015 del Premio Nobel per la pace. La conferenza è stata anche l’occasione per esporre mission e programma della serata, presentare gli sponsor intervenuti a sostegno della stessa, fornire informazioni circa l’organizzazione logistica e comunicare le regole di adesione. Tutto il ricavato, come già ricordato, sarà devoluto a favore della “Rotary Foundation” e in particolare al fondo “Polio Plus” per continuare a sostenere la campagna “End Polio Now”. A partire dal 1979, infatti, il Rotary ha aderito al progetto di eradicazione della poliomielite, riducendone i casi del 99,9% in tutto il mondo e aiutando ad immunizzare oltre 2,5 miliardi di bambini in 122 Paesi.